Il tappo del radiatore: alcune informazioni utili sulla sua funzione e manutenzione

Il tappo del radiatore: alcune informazioni utili sulla sua funzione e manutenzione
Pubblicato:
Aggiornato:

Il tappo del radiatore assolve al compito di sigillare la parte superiore del bocchettone di rifornimento ai fini di evitare perdite di liquido refrigerante. Questo componente fa inoltre in modo che il sistema di raffreddamento si mantenga ad una pressione costante e che il punto di ebollizione del liquido refrigerante aumenti.

I tappi del radiatore vengono generalmente realizzati in metallo o in plastica ed hanno una forma circolare o quadrangolare a seconda del modello d’auto. Questi accessori funzionano anche come una sorta di valvola bidirezionale: quando il motore si raffredda e la pressione cala, il liquido presente nel vaso di espansione verrà aspirato dall’apposito tubicino. A riguardo è bene ricordare che il suddetto vaso di espansione è una sorta di piccolo recipiente o serbatoio, che serve a raccogliere il liquido in fuoriuscita dal radiatore a causa della pressione interna. La pressione interna del radiatore viene infatti regolata da un’apposita valvola installata nel tappo del radiatore ed è importante che non scenda al di sotto di 1,1 bar. Questa valvola ha anche il compito di sfiatare i fluidi in eccesso nel vaso di espansione tramite un tubicino. Quando il motore invece si raffredda e la pressione all’interno del radiatore cala, il liquido prima in eccesso verrà aspirato indietro. Il processo descritto fa comprendere l’importanza del tappo del radiatore e degli elementi ad esso connessi per il corretto funzionamento tanto del radiatore che dell’intero sistema di refrigerazione del motore.

Come il radiatore, anche il serbatoio di espansione è dotato di un tappo, che funzionando in simbiosi con quello del radiatore ha il compito di monitorare e di tenere ad un livello costante la pressione prevista per il sistema di raffreddamento durante il suo funzionamento, consentendo all’aria di uscire in caso di sovrapressione. Entrambi questi tappi possono pertanto essere considerati come la valvola di sicurezza del sistema di raffreddamento dell’auto.

Come tutti i componenti dell’auto anche questo, in virtù degli stress termici e meccanici cui è sottoposto, può essere soggetto a malfunzionamenti ed usura e deve essere sostituito. Si tratta di un problema che non va per niente sottovalutato, dal momento che un tappo difettoso non potrà sigillare in modo efficace il sistema del radiatore, provocando una pericolosa depressurizzazione in grado di danneggiare il radiatore stesso e le sue parti e di inficiare di conseguenza anche il corretto funzionamento del sistema di raffreddamento del veicolo.

Ecco alcuni consigli pratici, seguendo i quali si può eseguire un controllo della funzionalità di questo accessorio:

  • Verificare la pressione nominale, quale specificata per il proprio veicolo, e confrontarla con quella che si trova stampata sulla superficie del tappo. Nel caso in cui i due valori non coincidano, sarà necessario effettuare una sostituzione del tappo.
  • Effettuare un’ispezione visiva della superficie del tappo e delle sue guarnizioni. Nel caso si constati la presenza di crepe o di danni, sostituire il tappo.
  • Controllare il corretto funzionamento della valvola limitatrice della pressione e di quella a depressione. Nel caso non siano facili da sollevare o da far scattare, sostituire il tappo.
  • Se la molla ha perso la sua resistenza, sostituire il tappo.
  • Nel caso si constati che il tappo non è più in grado di mantenere la pressione nominale, sostituirlo.
  • Verificare il corretto funzionamento del radiatore e del serbatoio di espansione, ai fini di escludere la presenza di una pericolosa sovrappressione o di crepe, al momento di sostituire il tappo.

Spesso, facendo la manutenzione ed il controllo del radiatore e delle parti ad esso connesso, il tappo del radiatore non viene stretto in modo sufficiente, risultando allentato. Un tappo allentato può causare in primo luogo la mancata pressurizzazione del sistema, che comporta un surriscaldamento ed una conseguente perdita di refrigerante per ebollizione. Questo potrebbe portare ad un pericoloso surriscaldamento del motore ed il veicolo potrebbe arrivare a bloccarsi quando è in circolazione, in quanto la temperatura del sistema di raffreddamento deve abbassarsi.

Quando si ha il sospetto di un tappo del radiatore allentato, se si sta guidando, è consigliabile fermare la vettura, aprire il cofano e, rimosso manualmente il tappo, controllare che il radiatore sia sufficientemente pieno. Se il livello del liquido è soddisfacente, dopo aver stretto il tappo in modo sicuro fare girare il motore portandolo alla temperatura di esercizio. Se in questa fase si nota la fuoriuscita di liquido intorno al tappo del radiatore, questo indicherà che il tappo è rotto e va riparato o sostituito. Dal momento che il liquido refrigerante è il più delle volte di colore rosa/rosso, una sua fuoriuscita risulterà immediatamente evidente.

Quando si sostituisce il tappo del refrigerante, occorre anche verificare che il nuovo componente abbia la stessa temperatura d’esercizio e la medesima pressione del sistema (PSI) di quello originale dell’auto, come sopra accennato. Si tratta di valori molto importanti, dal momento che una pressione del sistema più bassa potrebbe avere come conseguenza quella di trasferire troppo in anticipo liquido refrigerante nel serbatoio di espansione. Una pressione più alta, mettendo sotto pressione il sistema e facendo alzare oltre i suoi limiti la temperatura del refrigerante, potrebbe addirittura far saltare un tubo, danneggiare la pompa, compromettere la guarnizione di testa ecc.

I seguenti segnali possono essere riconducibili ad un tappo del radiatore difettoso o allentato:

  • Ebollizione del refrigerante durante il normale funzionamento del motore.
  • Problemi nel funzionamento del riscaldatore dell’abitacolo.
  • Evidente fuoriuscita di antigelo in diversi punti del radiatore e da sotto il tappo del radiatore, come precedentemente indicato.
  • Deformazione dei tubi del radiatore a causa della pressione fuori controllo.
  • Frequente surriscaldamento del motore.
  • Fuoriuscita di vapore da sotto il cofano, sempre riconducibile alla pressione fuori controllo.
  • Riduzione del livello di liquido di raffreddamento.

I motivi di un tappo difettoso sono vari, ma la maggior parte riconducibili all’imbrattamento del componente o alla presenza di depositi di particelle estranee all’interno del serbatoio di espansione, a loro volta spesso dovuti ad un refrigerante di scarsa qualità o troppo vecchio, che non è stato cambiato a tempo debito.

La sostituzione del tappo del radiatore può essere effettuata anche dall’automobilista più dilettante. Ecco i passi da seguire:

  • Sollevare il cofano.
  • Svitare il tappo vecchio, indossando preferibilmente dei guanti per evitare il contatto col liquido refrigerante.
  • Pulire la sede di montaggio con un panno imbevuto di detergente.
  • Avvitare il nuovo tappo.

L’operazione va effettuata chiaramente a motore freddo.

Questo è tutto! Ci auguriamo che la lettura di questo articolo possa essere stata utile.

Link di informazione:

Informazioni sul tappo del radiatore - tuttoautoricambi.it

Informazioni sul radiatore - ilmioveicolo.com

Seguici sui nostri canali