Idee & Consigli

Pagamenti elettronici: Google Pay, Apple Pay, PayPal e altri

Pagamenti elettronici: Google Pay, Apple Pay, PayPal e altri
Idee & Consigli Chiavari - Lavagna, 08 Novembre 2021 ore 07:37

I pagamenti elettronici sono il futuro del commercio online e non solo. Oggigiorno, un numero sempre maggiore di aziende si buttano a capofitto in questo settore con l’intenzione e la speranza di far soldi e di realizzare un servizio che possa risolvere effettivamente alcuni problemi dei consumatori.

Nomi come Google Pay, Apple Pay e Paypal sono degli esempi eclatanti di come anche grandi aziende appartenenti a settori differenti, strizzano l’occhio al mercato dei pagamenti elettronici e lo fanno nel migliore dei modi.

Ovviamente, non è possibile non parlare di investimenti e di trading quando si citano alcuni colossi mondiali come Google, Apple e Paypal. A tal proposito, abbiamo deciso di fornirti qualche informazione preziosa in merito alle loro prestazioni.

Google

Google non ha bisogno assolutamente di presentazioni. Si tratta di una delle aziende più grosse del mondo che è coinvolta in diversi settori. Innanzitutto, è il grande motore di ricerca al mondo e si occupa anche della parte di advertising nonché di una serie di side project come, ad esempio, Google Pay.

Google Pay è il sistema di pagamento elettronico ideato da Google e che pian piano si sta diffondendo in tutto il mondo. Chi è in possesso di Google Pay può pagare nei negozi direttamente con il proprio smartphone senza neanche aprire l’app. Per utilizzarlo, è necessario associare una carta all’app Google Pay.

Ma qual è stato l’andamento in borsa del titolo Google negli ultimi mesi? Google ha avuto una costante e crescita negli ultimi mesi passando da poco più di 2200 $ per titolo agli attuali 2778 $ per titolo. L’unica discesa l’ha avuto tra la fine di settembre e inizio ottobre che ha determinato una caduta del titolo ai valori precedenti ad agosto.

Apple

Anche Apple è una delle aziende più famose del mondo. Apple è spesso associata alla figura di Steve Jobs, il celeberrimo inventore dell’iPhone e di tutto l’ecosistema Apple.

Negli ultimi anni, l’azienda di Cupertino ha ideato Apple Pay, un sistema di pagamento elettronico che consente di effettuare acquisti con il tuo iPhone oppure con l’Apple Watch. Questo sistema è utilizzabile in qualsiasi luogo dai ristoranti alle stazioni, dai negozi di abbigliamento ai taxi.

Utilizzare Apple Pay è molto semplice e intuitivo. Non dovrai far altro che associare una carta di credito al sistema e utilizzare la funzione Apple Pay quando la trovi disponibile nei negozi online oppure direttamente con i dispositivi in tuo possesso.

Anche il trend di Apple è stato parecchio rialzista negli ultimi mesi, seppur in misura minore. Le azioni di Apple sono passate da un valore poco superiore a 130 $ a maggio per poi aumentare fino a 155 $ a settembre. Attualmente, il titolo sembra in sofferenza con un valore di quasi 141 $.

PayPal

Paypal è probabilmente la prima azienda che si è occupata di pagamenti elettronici al mondo. Si tratta sicuramente della realtà più affermata in questo settore con milioni di utenti che giornalmente si affidano a PayPal per i loro pagamenti online.

PayPal è molto diffusa anche nei negozi online e viene utilizzata dalle altre aziende per garantire fiducia e sicurezza agli utenti che acquistano e navigano su internet.

L’azienda è stata fondata da Elon Musk, attualmente CEO di Tesla, e dal momento della sua nascita ha ottenuto una serie di successi che l’ha portata a diffondersi in tutto il mondo.

Con PayPal è possibile anche fare share trading, ovvero quella pratica di investimenti che consente di investire in azioni e cercare di guadagnare.

Infatti, considerando gli ultimi sei mesi di andamento del titolo, possiamo capire che ci sono state delle importanti modifiche di valore del titolo PayPal. Ad esempio, ad inizio estate 2021, il titolo PayPal valeva oltre 270 $. La crescita tra luglio ed agosto ha portato a superare la barriera psicologica di 300 $, per poi crollare agli stessi valori pre estate e continuare una lenta discesa fino ad attestarsi a 256 $.

Vestle (precedentemente noto come iFOREX) è il nome commerciale di iCFD Limited, autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) con licenza n. 143/11. I materiali contenuti in questo documento sono stati creati in collaborazione con Vestle e non devono in alcun modo essere interpretati, in modo esplicito o implicito, direttamente o indirettamente, come una consulenza finanziaria, una raccomandazione o un suggerimento di una strategia di investimento in relazione ad uno strumento finanziario, in qualsiasi maniera. I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 76.68% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Qualsiasi indicazione di performance passata o simulazioni di risultati passati inclusi in questo documento non è un indicatore affidabile di risultati futuri. Nota bene: i calcoli dei movimenti delle performance passati possono rappresentare i futures e non l'attività del sottostante. Avvertenza: https://www.vestle.it/legal/analysis-disclaimer.html