Scuola
scuola

ANVCG, il liceo scientifico Gianelli alla premiazione del concorso "Capire la guerra"

I partecipanti al concorso sono stati chiamati a confrontare le esperienze di chi oggi fugge della guerra e di chi, ieri, in tenera età, l’ha vissuta in prima persona

ANVCG, il liceo scientifico Gianelli alla premiazione del concorso "Capire la guerra"
Scuola Chiavari - Lavagna, 04 Aprile 2022 ore 07:12

Martedì 5 aprile 2022 alle ore 11:00, all’Auditorium della Casa Madre dei Mutilati a Roma (Piazza Adriana, 3), l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra ha organizzato – in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e con il patrocinio del Senato e della Camera dei Deputati – la premiazione della 5ª edizione del concorso nazionale per le scuole per la Giornata Nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo, dal titolo “Capire la guerra dalle voci delle vittime civili di ieri e di oggi”.

All’evento parteciperanno anche il Liceo scientifico A. Gianelli di Chiavari, che ha aderito all'iniziativa.

L'iniziativa

La premiazione del concorso solitamente si svolge il 1° febbraio, in concomitanza con la celebrazione della Giornata istituita con la legge 25 gennaio 2017 n. 9, ma quest’anno è stata rinviata con l’obiettivo di tenerla in presenza, a causa dell’emergenza sanitaria.

«La nostra Associazione – ha dichiarato Michele Vigne (Presidente Nazionale ANVCG) – da anni sta portando avanti una collaborazione importante con il mondo della scuola per attuare i principi della Giornata, che sono la promozione della cultura della pace e del ripudio della guerra, attraverso il ricordo delle vittime civili delle guerre di ieri e la sensibilizzazione nei confronti delle popolazioni civili che oggi soffrono a causa di guerre e conflitti armati. L’impegno delle nuove generazioni verso un futuro di pace è assolutamente fondamentale per spingere le istituzioni a combattere guerre ed armamenti, che vedono coinvolte le inermi popolazioni civili. Vorrei ringraziare – ha proseguito Vigne – tutti i ragazzi che hanno partecipato, ma soprattutto tutti gli insegnanti che hanno permesso la realizzazione degli elaborati pervenuti quest’anno dalle scuole di tutta Italia».

I partecipanti al concorso sono stati chiamati a confrontare le esperienze di chi oggi fugge della guerra e di chi, ieri, in tenera età, l’ha vissuta in prima persona, utilizzando questa analisi come strumento fondamentale per la comprensione del fenomeno bellico e del valore della pace. Peraltro, l’evoluzione della politica internazionale, con lo scoppio della guerra in Ucraina, ha reso la tematica del concorso drammaticamente attuale e vicina alle vite di tutti noi.

Al bando hanno partecipato le scuole secondarie di primo e secondo grado di tutta Italia con un rinnovato entusiasmo da parte di studenti e insegnanti, come testimoniato dai numeri. Le scuole secondarie di primo grado hanno presentato 83 elaborati (45 di grafica, 19 di video e altrettanti di scrittura), mentre le secondarie di secondo grado hanno partecipato con 226 elaborati (90 di grafica, 37 di video e 99 di scrittura), per un totale di ben 309 elaborati.

Alla premiazione prenderanno parte, tra gli altri, il Sen. Francesco Laforgia in rappresentanza del Senato, il Sottosegretario alla Difesa On. Giorgio Mulè, il Presidente della Confederazione tra le associazioni combattentistiche Prof. Claudio Betti e il Direttore dell’Atlante delle Guerre Raffaele Crocco.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter