LA RIPARTENZA

Oggi oltre 33mila studenti liguri delle superiori ritornano in classe

L'altra metà tornerà in aula nell'arco dei prossimi giorni, in base ai turni e agli orari decisi dalle scuole per rispettare la presenza al 50 per cento, per un totale di quasi 67mila studenti coinvolti a regime nella ripresa delle scuole superiori in presenza

Oggi oltre 33mila studenti liguri delle superiori ritornano in classe
Scuola Chiavari - Lavagna, 25 Gennaio 2021 ore 07:31

“Oggi per oltre 33mila studenti liguri dell’istruzione superiore– più di 31mila della scuola pubblica, oltre mille della scuola paritaria e altrettanti dell’istruzione e formazione professionale (corsi triennali e duale) – sarà un’importante giornata di ritorno in classe e di ripartenza. Altrettanti, ovvero l’altra metà, tornerà in aula nell’arco dei prossimi giorni, in base ai turni e agli orari decisi dalle scuole per rispettare la presenza al 50 per cento, per un totale di quasi 67 mila studenti coinvolti a regime nella ripresa delle scuole superiori in presenza”. Così l’assessore alla Istruzione e alla Formazione Ilaria Cavo  commenta il rientro a scuola degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

Una ripartenza al 50 per cento

“La ripartenza al 50% dipende ancora da dati sanitari che impongono a tutti, anche ai ragazzi, un grande senso di responsabilità nel tornare a scuola, nei loro comportamenti dentro e fuori dagli istituti, insieme alla voglia di rincontrarsi e di ritornare alla socialità che non dovrà mancare. Un grazie ai presidi e ai docenti per la flessibilità dimostrata in questo periodo, anche nel garantire una doppia fascia oraria di ingresso; un grande in bocca al lupo a tutti gli studenti per le prossime lezioni e i prossimi rincontri. L’augurio è che possano apprezzare ogni ora e metterla a frutto ancora più di prima, perché meno scontata, continuando a concentrarsi nei momenti di didattica a distanza, sapendo che questo tempo di avvio verso il secondo quadrimestre è un tempo prezioso, da valorizzare, perché la scuola è un diritto, un dovere e un momento di crescita che dipende anche da loro”.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli