Scuola
Scuola

Quasi 100 mila euro all'IC Rapallo per il miglioramento delle infrastrutture

Vinti due bandi PON per il miglioramento delle infrastrutture (uno dedicato alle reti Internet, l'altro alle attrezzature tecnologiche)

Quasi 100 mila euro all'IC Rapallo per il miglioramento delle infrastrutture
Scuola Rapallo - Santa Margherita, 02 Dicembre 2021 ore 10:09

Doppietta dell’Istituto Comprensivo Rapallo, che nell’ambito del Piano Operativo Nazionale (il programma di interventi del MIUR che punta a creare un sistema d’istruzione di elevata qualità finanziato dai Fondi Strutturali Europei) ha vinto due finanziamenti dedicati alle infrastrutture.

Il primo riguarda le reti per la navigazione in Internet: l’obiettivo è quello di dotare gli edifici scolastici di un’infrastruttura di rete capace di coprire gli spazi didattici e amministrativi delle scuole, nonché di consentire la connessione alla Rete da parte del personale scolastico, delle studentesse e degli studenti, assicurando il cablaggio degli spazi, la sicurezza informatica dei dati, la gestione e autenticazione degli accessi.

La misura, con un finanziamento complessivo di oltre 46.500 euro, prevede la realizzazione del cablaggio e della rete wifi, con un miglioramento della rete esistente alla Scuola secondaria di primo grado Giustiniani e un rifacimento di quella della Scuola Primaria Pascoli.

Il secondo finanziamento, di oltre 51.000 euro permetterà all’Istituto di proseguire l’ammodernamento delle attrezzature tecnologiche, con particolare riferimento a quelle basilari per la trasformazione digitale della didattica e dell’organizzazione delle istituzioni scolastiche, con la dotazione di monitor digitali interattivi touch screen, già presenti in una decina di classi dell’Istituto; tali strumenti andranno a sostituire, pur mantenendone tutti i punti di forza, le lavagne e i proiettori interattivi multimediali (LIM) e costituiscono oggi strumenti indispensabili per migliorare la qualità della didattica in classe e per utilizzare metodologie didattiche innovative e inclusive. Complessivamente si prevede di dotare di questi “enormi tablet” almeno 25 aule e laboratori, coprendo di fatto tutto il fabbisogno della Scuola Primaria e Secondaria. Il finanziamento permetterà anche di adeguare le attrezzature e gli strumenti in dotazione alle segreteria scolastica per accelerare il processo di dematerializzazione e digitalizzazione amministrativa della scuola.

“Il valore complessivo di questi due finanziamenti è quasi 100.000 mila euro – dice Giacomo Daneri, Dirigente scolastico dell’IC Rapallo - si tratta del più importante investimento che l’IC Rapallo potrà realizzare a livello di attrezzature e infrastrutture. Questo permetterà a docenti e allievi di utilizzare al massimo gli strumenti della didattica innovativa, anche facendo tesoro del bagaglio di acquisizioni e competenze maturato prima nei mesi del lockdown e della DAD e poi in questi ultimi due anni scolastici, con l’esperienza della didattica digitale integrata. Entro la fine dell’anno scolastico le scuole Primaria e Secondaria saranno cablate con una rete Internet efficiente e avranno a disposizione in tutti gli ambienti, classi e laboratori, i nuovi strumenti.

Da sottolineare anche un intervento concordato con il Comune di Rapallo, per portare la connessione con la fibra ai due edifici dell’Istituto: un’infrastruttura di rete interna sicura ed efficiente, permetterà davvero di proiettare l’Istituto nel futuro”

 

Come si sa, dalla sua nascita nel settembre 2012, l’Istituto comprensivo Rapallo sta utilizzando le risorse offerte dalle nuove tecnologie, esplorando le possibilità di migliorare gli apprendimenti degli allievi. Nella Secondaria è presente una sezione di didattica digitale ormai da nove anni, mentre anche alla Primaria un’esperienza analoga è iniziata in una classe tre anni fa. Inoltre, nel tempo, particolare attenzione è stata dedicata ai laboratori. Nella Secondaria sono stati prima ammodernati i laboratori tecnologico e scientifico; poi è stato realizzato ex novo un laboratorio linguistico, con 28 postazioni; infine a breve sarà inaugurato un laboratorio misto tecnologico-scientifico con kit per la didattica delle Scienze, visori 3D per l’esplorazione, tramite software dedicati, della realtà virtuale, nonché con tutte le attrezzature del Fab-lab: stampanti 3D, scanner 3D, laser cutter, termoformatrice, ecc. per la progettazione e la realizzazione di svariati oggetti.