Menu
Cerca
Calcio

Aspettando la parola “fine” si pensa a cosa potrà accedere: che valore hanno le classifiche?

Abbiamo "tastato il polso" alle levantine di Eccellenza

Aspettando la parola “fine” si pensa a cosa potrà accedere: che valore hanno le classifiche?
Sport Chiavari - Lavagna, 11 Maggio 2020 ore 08:45

Manca solo l’ufficialità. Chissà quando arriverà. Ma – è ormai idea di tutti – che i campionati regionali di calcio non riprenderanno.

Calcio

L’Eccellenza, fa tutti quelli liguri, è il più importante perché promuove una squadra in serie D e accoglie le eventuali retrocesse. Più difficile, dunque, “congelare” i verdetti perché il comitato regionale ligure della Figc dovrà attendere le direttive che arrivano dall’alto, ovvero dalla Lega Nazionale Dilettanti, a sua volta soggetta alle decisioni della Lega Pro. E, cosi via fino alla Serie A. Ma qui, in Eccellenza, non siamo nel professionismo. Anzi. Tutti i giocatori studiano o lavorano, non sarebbe possibile proseguire la stagione in estate. Il parere è unanime. Il Sestri Levante, fa tutte le squadre del massimo campionato regionale di Eccellenza, è quello che si è esposto di più, attraverso il suo presidente Stefano Risaliti. È anche la squadra più coinvolta, essendo in lotta per la serie D. Le altre due società levantine, Rivasamba e Rapallo Rivarolese, hanno una situazione di classifica ben diversa, senza obblighi di vertice e con un vantaggio sulla zona retrocessione. Abbiamo posto al già citato Risaliti, al presidente del Rivasamba, Adriano Pastorino, e al direttore generale del Rapallo Rivarolese, Mario Abbattuccolo tre domande per capire il rispettivo stato d’animo. Qui sotto le loro risposte.

Marco Abbatucolo (Rapallo Rivarolese): “Tornei separati per le società che non hanno settore giovanile”

“Le società che hanno solo la prima squadra non hanno futuro e penserei ad una riforma dei campionati con tornei separati per chi non ha settori giovanili”.

Mario Abbatuccolo, direttore generale del Rapallo Rivarolese, lancia questa singolare proposta, nell’ottica dell’organizzazione del prossimo massimo campionato regionale di Eccellenza. Per lui e per la sua società, il torneo 2019/2020 “è da considerarsi finito” Una netta presa di posizione, in linea con il pensiero delle altre due società del Levante e di tante altre della Liguria.

“Mi chiedo però – solleva la questione Mario Abbatuccolo – come si possa dare per certa una classifica quando mancano ancora otto giornate al termine della stagione. C’è il rischio di qualche ricorso. Però, allo stesso tempo, senza un vaccino difficilmente si potrà ripartire. Servirà un programma di affiancamento alle società da parte della Federazione e, secondo me, ripeto, sarebbe giusto privilegiare i club che hanno settori giovanili e campi in gestione”.

Adriano Pastorino (Rivasamba): “Promozione per le prime due, vanno cancellate le retrocessioni”

“Stagione finita, stagione finita…” ripete il presidente del Rivasamba, Adriano Pastorino. Cosi il suo pensiero su come gestire la classifica di Eccellenza che vede la sua squadra all’ottavo posto.

“Per quanto riguarda l’esito del campionato sarei d’accordo – confida Pastorino – con la promozione delle prime due classificate ed il blocco delle retrocessioni”.

Pastorino è il simbolo del Rivasamba ed uno dei dirigenti più longevi della storia del calcio locale di casa nostra.

Stefano Risaliti (Sestri Levante): “Per quello che abbiamo fatto meritiamo di giocare in Serie D”

Stefano Risaliti, presidente del Sestri Levante, esce allo scoperto. E lo fa a suo modo. Usando toni forti ma chiari. In un certo senso, anche legittimi.

“Oltre ad essere stati quasi sempre in testa al campionato di Eccellenza, l’unica manifestazione che ha avuto un inizio e una fine è stata la Coppa Italia Regionale e il Sestri se l’è aggiudicata”  ricorda, con orgoglio.

“In questo momento – prosegue il massimo dirigente sestrese – ci troviamo al secondo posto per 1 punto con 8 partite ancora da disputare e avvantaggiati di 5 punti dalla terza in classifica. Inoltre, abbiamo vinto in trasferta nella fase nazionale di Coppa Italia contro la vincitrice del Piemonte e quindi siamo con un piede nei quarti di finale”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli