LA GARA

Coppa Liguria di pesca al colpo, la squadra Fima Garbolino sfiora il podio

Svoltasi domenica 18 ottobre gara al Lago Curadi di La Spezia

Coppa Liguria di pesca al colpo, la squadra Fima Garbolino sfiora il podio
Valli ed entroterra, 26 Ottobre 2020 ore 13:31

Coppa Liguria di pesca al colpo, la squadra Fima Garbolino sfiora il podio.

Quarto posto per Fima Garbolino

Domenica 18 ottobre gara al Lago Curadi di La Spezia (in precedenza era designato il lago Gallinara di Imperia ma impraticabile per alluvione): si tratta della 1° prova della Coppa Liguria Squadre di pesca al colpo promossa dal Comitato Regionale FIPSAS ed organizzata dalla ASD VAL DI MAGRA (Spezia), allo scopo di rilanciare tale tecnica nel territorio regionale da levante a ponente. La seconda prova andrà in scena il 8 novembre al Lago Giugi (Spezia).

Dominatore della prima prova la Squadra B della PS La Gallinara/Trabucco (SV) con 11 penalità e 17030 punti con i piazzamenti individuali dei componenti: 1° Tommaso Porro, 2° Fiore Casaburo, 2° Alex Raimondo, 6° Claudio Perna; argento per la Squadra C della ASD Val di Magra/Colmic (SP) con 13 penalità e 9870 punti composta da 1° Gabriel Antonio Innocenti, 3° Francesco Lazzarini, 4° Gabriel Roberto Innocenti, 5° Giovanni Pula; bronzo per la Squadra B della Val di Magra/Colmic (SP) con 15 pen e 27.760 punti (1° Fabrizio Peonia, 2° Silvio Tedeschi, 5° Massimo Baldassini, 7° Fabio Coloretti).
Quarto posto per la FIMA/Garbolino CHIAVARI, unica società rappresentante la provincia di Genova con la Squadra A composta da Enrico Botto (3°), Alberto Cordano (3°), Basilio Bellusci (5°) ed Alberto Cò (6°) che totalizzano 17 penalità con 7900 punti.
Quinto posto x la ASD Gallinara sq A con 18 ½ penalità, seguono la Cormorano Trabucco sq A con 19 penalità, la Cormorano sq B con 21 pen e la Val di Magra Colmic sq A con 29 ½ penalità.

Il commento di Righi

 

“Tutto si deciderà nella seconda prova il prossimo 8 novembre, e ci si aspetta grande battaglia”, commenta Umberto Righi, presidente FIMA Chiavari. “Qualcuno può pensare cosa ci sia da festeggiare con un quarto posto di squadra, se non fosse che chi è davanti e chi segue sono tutti BIG di specialità che oltre a conoscere ogni angolo del Curadi hanno tecnica ed esperienza pluri decennale, mentre la FIMA Chiavari solo da un paio di anni è ritornata a solcare i campi gara nazionali della pesca al colpo. Percorrendo un progetto molto articolato e sostenuto dallo sponsor GARBOLINO-SERT, che vede coinvolti tutti gli ATLETI del settore acque interne tesserati FIMA Chiavari. Tra le fila della super blasonata FIMA, vi sono tanti campioni del passato ma pure molti giovani, unendo l’esperienza del passato con la tecnica del presente, doti che se ben assimilate ti fanno emergere anche in campi gara difficili come il Curadi, scontrandosi con BIG di specialità che non ti regalano nulla.

(Nella foto, gli atleti FIMA/Garbolino: da sin. Enrico Botto, Alberto Cordano, Basilio Bellusci, Alberto Cò)

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità