Ginnastica ritmica

Emma Garibaldi, dalla palestra del San Martino di Cogorno alla vittoria del Campionato italiano

Meravigliosa impresa per la giovanissima ginnasta lavagnese dell'A.s.d. Riboli

Emma Garibaldi, dalla palestra del San Martino di Cogorno alla vittoria del Campionato italiano
Chiavari - Lavagna, 08 Novembre 2020 ore 20:12

Emma Garibaldi campionessa italiana di ginnastica ritmica.

Emma Garibaldi, dalla palestra del San Martino di Cogorno alla vittoria del Campionato italiano

Sabato 7 novembre si è svolto, al palazzetto dello sport di Cantalupa, il Campionato Italiano – Specialità Gold di ginnastica ritmica che vedeva impegnata la lavagnese Emma Garibaldi. Per la ginnasta, classe 2007 della A.s.d. Riboli, è stata un’impresa storica. Dopo aver ottenuto uno splendido terzo posto al cerchio nella gara di qualificazione, l’atleta è riuscita non solo a difendere il risultato nella finalissima riservata alle migliori otto ginnaste in gara, ma a tirare fuori dal cilindro un’esecuzione impeccabile che le ha regalato la medaglia dal colore più prestigioso.

In questo periodo storico assai difficile per il mondo dello sport, Emma è riuscita a far dimenticare per tutta la durata dei suoi 90 secondi di esercizio le complessità e le fatiche quotidiane vissute in questi mesi, diventando un esempio per molti. Sportiva, impeccabile e amante del suo lavoro, ha sempre mostrato costanza e voglia di dimostrare il proprio valore anche quando la sua carriera sportiva le ha messo di fronte delusioni e fatiche, infortuni e stop forzati. Un pianto liberatorio, il suo e quello delle sue allenatrici Sara Rodà e Laura Lodi e di tutte le persone che l’hanno accompagnata in questa lunga cavalcata e che erano pronte e presenti ad accogliere trionfalmente il suo arrivo fuori dalla palestra di San Martino a San Salvatore di Cogorno, sede principale degli allenamenti del settore agonistico, nel pomeriggio di sabato 6 novembre. Una storia che finisce col lieto fine, anche se questo grande traguardo non può che diventare un inizio che infonde tanta speranza e voglia di crescere ancora.

«Brava Emma, sognatrice che non si è mai arresa e che oggi insegna a molti che l’impegno e l’amore per ciò che si fa, alla fine, paga sempre. Siamo orgogliosi dell’importante risultato raggiunto, e sicuri che sarà il primo di una lunga serie – ha commentato il presidente della Società Riboli Eugenio Perrone –. Colgo l’occasione per ringraziare l’amministrazione comunale di Cogorno e in particolare l’Assessore allo sport Luca Torrente, presente lo scorso pomeriggio al rientro da Cantalupa”. Grande soddisfazione per lo storico risultato raggiunto dal consigliere comunale incaricato allo sport Luca Torrente: “A nome dell’amministrazione comunale e di tutta la cittadinanza, porgiamo le più vive e sentite congratulazioni ad Emma e a tutta la società Riboli – ha aggiunto il consigliere incaricato allo sport Luca Torrente -. A loro e a tutte le famiglie degli atleti rivolgo sentiti complimenti per tutto l’impegno che hanno messo in questo sport durissimo, ancor di più in questo momento di emergenza sanitaria per il COVID-19 dove ho visto il massimo impegno anche per la sicurezza degli atleti e delle loro famiglie».

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità