Calcio

Gozzi: «Sarà dura ma l’Entella si salverà»

Biancocelesti ultimi in classifica alla 10ma giornata: «Troppi infortuni, ma anche troppi errori commessi»

Gozzi: «Sarà dura ma l’Entella si salverà»
Sport Chiavari - Lavagna, 06 Dicembre 2020 ore 18:40

Cinque punti nelle prime dieci giornate e una classifica che fa paura, vedendo i biancocelesti all’ultimo posto, con 5 punti e unica squadra a non aver ancora vinto una sola partita. L’Entella non riesce a ingranare, ma sotto il piano delle prestazioni, nelle ultime due partite si cominciano a vedere dei miglioramenti.

Gozzi: «Sarà dura ma l’Entella si salverà»

A suonare la carica ci ha pensato in prima persona il presidente Antonio Gozzi. «Non è un momento facile, anzi è tra i più complicati, ma non dobbiamo assolutamente mollare e non voglio che nessuno che lavora nel modo Entella sia minimamente rassegnato. Dal management, che gode della mia totale fiducia a chi non ha ancora giocato un minuto. Siamo dei combattenti e questo lo si dimostra quando la strada è in salita», attacca il presidente biancoceleste. «Dobbiamo rimanere compatti, uniti, vedere la squadra in questa posizione di classifica è per me un grande dolore, però, nelle ultime settimane ho visto dei miglioramenti. Voglio elogiare Vivarini e il suo staff, tutti hanno avuto un buon impatto sul gruppo».

«Purtroppo è inutile girarci intorno, non voglio trovare alibi, ma è evidente che tenuto conto del numero di infortuni muscolari la preparazione atletica è stata deficitaria – continua Gozzi -. Senza contare che dobbiamo dovuto confrontarci anche con alcuni stop da traumi e onestamente una squadra come l’Entella non può permettersi di regalare ogni partita 8/9 giocatori agli avversari. E questo accade da inizio stagione. Detto ciò, è chiaro che anche noi dobbiamo fare di più. Ci sono degli errori che non dobbiamo più commettere: non è concepibile prendere così tanti gol da palla inattiva, ma so che il mister in settimana si farà sentire. Occorre maggiore attenzione».

«Ho fiducia in Vivarini e sono certo che soffriremo, ma alla fine ce la faremo. In queste prime giornate, nonostante tante difficoltà, abbiamo dimostrato di poter giocare alla pari di avversari decisamente più forti di noi. Penso alla gara contro la Spal, alle trasferte di Brescia e Frosinone e al primo tempo contro il Lecce. La squadra ha dei valori, adesso, però, servono i risultati. Il messaggio che voglio lanciare è che siamo soltanto alla decima giornata, il campionato corre, ma abbiamo tutto il tempo per recuperare. Come abbiamo sempre fatto, se a gennaio ci sarà la possibilità di migliorare la squadra, lo faremo, con ulteriori investimenti, tuttavia, adesso, il mio unico pensiero è rivolto al mese di dicembre, un mese impegnativo nel quale dovremmo a tutti i costi fare dei punti. Io ci credo fortemente e chiedo a tutti di farlo. Abbiamo superato sfide anche più difficili, aiutandoci l’uno con l’altro come siamo abituati a fare all’Entella», conclude il patron biancoceleste.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità