Sport
La sfida

Il rapallese Matteo Guidicelli ai Campionati mondiali di pesca

A Pesaro vanno in scena i Big Game: ci sarà anche lui, portacolori del Circolo Pescatori Dilettanti Rapallesi.

Il rapallese Matteo Guidicelli ai Campionati mondiali di pesca
Sport Rapallo - Santa Margherita, 18 Settembre 2021 ore 11:58

Nella vita fa il giardiniere. Ma, appena può, Matteo, 27 anni, sale in barca e va a pescare. Lo faceva anche quando era un bambino. Non ha mai smesso e da lunedì si ritroverà a confrontarsi con i più grandi pescatori al mondo di drifting ai tonni.

I Big Game: di fatto, i campionati del mondo

A Pesaro vanno in scena i Big Game. Sono, di fatto, i campionati del mondo. In gara ci sarà anche lui, Matteo Guidicelli, portacolori del Circolo Pescatori Dilettanti Rapallesi. Tra gli otto convocati azzurri (che saranno divisi in due squadre) c’è anche lui che la chiamata in Nazionale se l’era guadagnata nel 2019 quando vinse, sempre come concorrente del Circolo Pescatori Dilettanti Rapallesi, il titolo italiano di traina costiera.

Quella del 2019 non fu una vittoria che passò inosservata. A salire sul podio, infatti, fu un’intera famiglia. In barca con Matteo, infatti (oltre a Romolo Rovegno), c’erano anche il papà Marco e il fratello Luca. Per Matteo si parlò subito di convocazione:

«Ma poi il Covid fermò tutto – racconta -. Nel 2020 non si sono disputate gare e la mia convocazione era rimasta solo una possibilità. Ho dovuto aspettare un po’ di più, dunque, per essere certo di vestire i colori azzurri. Però ora ci siamo. Sono orgoglioso di esserci anche se la specialità non è proprio la mia e sono il più giovane».

Le gare si disputeranno su più giorni:

«Sono pronto a mettermi a disposizione di questo gruppo – dice Matteo -. Sarò in squadra con pescatori molto più esperti. Voglio provare a dare il mio contributo, ma anche ad imparare. Una medaglia? E chi non la vorrebbe? Intanto sono certo che da questa esperienza tornerò con un bagaglio di esperienze enorme. Sono fiero di rappresentare l’Italia e anche il circolo di cui faccio parte».

Orgoglio traspare anche dal Circolo Pescatori Dilettanti Rapallesi che, tra l’altro, detiene da due edizioni consecutive il titolo di campione nazionale di traina costiera. Se nel 2019 aveva vinto la famiglia Guidicelli con Romolo Rovegno, qualche mese fa (nel 2020 il titolo non era stato assegnato causa pandemia) sul gradino più alto del podio si sono accomodati Riccardo Repetto, Willy De Luca e Loris Galvan.

«Matteo è il primo tesserato della storia del nostro sodalizio a partecipare ai Mondiali – dice proprio il presidente Riccardo Repetto -. È vero, è molto giovane, ma per noi è un successo riuscire a trasmettere la passione della pesca ai ragazzi. Tiferemo per lui tutti quanti».