Menu
Cerca

Italia batte Francia al Rally Val d’Aveto

Miele e Beltrame vincono la gara abbinata al Rally della Lanterna

Italia batte Francia al Rally Val d’Aveto
Sport Valli ed entroterra, 21 Luglio 2018 ore 17:39

Duello internazionale per la seconda edizione del Rally Val d’Aveto, abbinato al trentaquattresimo Rally della Lanterna.

Rally Val d'Aveto

Prima la coppia Mauro Miele-Lorenzo Beltrame su Citroen DS3 WRC della Top Rally, secondi i francesi Anthony Puppo e Laurie Galera, su Skoda Fabia R5 targata Lanterna Corse Rally Team. Successo sulle strade, successo per l’organizzazione che, come noto, ha cambiato la data di svolgimento spostandola, appunto, in piene estate ma confermando il format di gara, con sette prove speciali che sono state divise tra il pomeriggio del sabato e la domenica ma con una prova inedita, tutta in territorio emiliano, con partenza prima dell’abitato di Orezzoli ed arrivo sulla piazza di Ottone, dove è stato allestito un breve tratto con due inversioni artificiali e con uno spazio riservato al pubblico. Dopo la nuova prova speciale, denominata per l’appunto «Ottone», gli equipaggi hanno transitato sulla «Montebruno», rimasta invariata. Il giro sulle prime due prove speciali è stato poi ripetuto ed il sabato si è chiuso con la consueta festa a Santo Stefano d’Aveto.

Domenica è stata la volta della classica prova speciale «Monte Penna», che è stata ripetuta tre volte e che ha spostato l’attenzione interamente sulla Val d’Aveto. E Miele si è confermato uno dei migliori interpreti della prova speciale «Monte Penna», Puppo non è riuscito a contenere il ritorno delle vetture ma ha comunque portato a casa un risultato prestigioso, che conferma le sue grandi doti velocistiche. Sul terzo gradino del podio sono saliti Alessandro Gino e Marco Ravera, su Ford Fiesta WRC, velocissimi ma penalizzati dal distacco accumulato nella prima prova, che hanno ap profittato de ll’errore nel finale di Corrado Pinzano e Marco Zegna, usciti di strada con la Skoda Fabia R5. Al quinto posto «Pedro» ed Emanuele Baldaccini, su Hyundai i20 WRC della Daytona Race, mentre la vittoria tra le due ruote motrici è andata a Roberto Vescovi e Giancarla Guzzi, su Renault Clio Super 1.6 della G.R. Motorsport. La classifica del Trofeo Pirelli rispecchia le prime tre posizioni dell’assoluta, con Miele, Puppo e Gino che brindano sul podio della classifica riservata ai piloti iscritti alla serie promossa dalla celebre casa produttrice di pneumatici