La Pro Recco riprende gli allenamenti, le parole del mister

Dopo le delusioni europee si riparte per conquistare l'Italia: ma la sfida è in salita

02 Settembre 2017 ore 10:10

Confermarsi in Italia e cancellare le ultime delusioni europee. Riparte con questi obiettivi la stagione della Pro Recco che ieri sera ha preso il via a Punta Sant’Anna. Due i volti nuovi accolti da mister Vujasinovic e dai tifosi presenti al primo allenamento: Niccolò Gitto, di ritorno dalla Sport Management, e il portiere 18enne Francesco Massaro, il più giovane della rosa, in arrivo dalla Chiavari Nuoto seppur già di proprietà biancoceleste.

Gitto e Massaro con Vujasinovic

Pro Recco: stessi obiettivi, ma competizione livellata

«Gli obiettivi sono gli stessi dell’anno scorso, è normale sia così quando si lavora nella Pro Recco – afferma Vujasinovic -. Spero riusciremo a centrarli tutti, visto tra l’altro che giocheremo le finali di Champions League a Genova. La lotta per lo scudetto sarà una sfida a tre, certamente più complicata della passata stagione: la Sport Management si è rinforzata molto e lo stesso Brescia ha cambiato qualcosa ma ha lasciato immutato il potenziale».

L’estate biancoceleste ha portato a qualche addio eccellente e a una strategia ben definita che punta sulla forza del gruppo: «Purtroppo quando i risultati non arrivano bisogna prendere delle decisioni; lo sport è così, abbassi la guardia nella partita cruciale e perdi. Eppure con i ragazzi abbiamo trascorso una stagione fantastica esprimendo anche un ottimo livello di gioco. Quest’anno avremo una rosa più ristretta e compatta, praticamente unica per campionato e coppa. In campionato rimarrà fuori solamente Ivovic: abbiamo ancora uno spazio libero per uno straniero comunitario, ma non lo riempiremo perché crediamo nella crescita di Alesiani e Bruni».

L’intervista al mister Vujasinovic

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità