L’Appennino d’Oro sprona Cunego ad essere oggi tra i protagonisti

Oggi si corre la 79esima edizione del Giro dell'Appennino

L’Appennino d’Oro sprona Cunego ad essere oggi tra i protagonisti
Valli ed entroterra, 22 Aprile 2018 ore 08:28

Sorridente, gentile e disponibile come sempre Damiano Cunego ha ricevuto ieri sera a Genova l’Appennino d’Oro.

L’Appennino d’Oro a Cunego

Il riconoscimento ormai da diversi anni viene assegnato dai dirigenti dell’ U.S. Pontedecimo, organizzatori del Giro dell’Appennino, ad una personalità del mondo del ciclismo che, nella maggior parte delle edizioni, ha coinciso con atleti protagonisti in passato della corsa. Quest’anno è stata la volta del “Piccolo Principe” vincitore dell’Appennino nel 2004 e poi nel 2011.

“Genova mi ha sempre portato fortuna – spiega Cunego – in quanto nel 2004 poche settimane dopo il Giro dell’Appennino vinsi il Giro d’Italia che partiva proprio dal capoluogo ligure”. Il ciclista di Verona ha ribadito l’intenzione di appendere la bici al chiodo nel mese di giugno, pur rimanendo nel mondo del ciclismo”.

E’ la prima volta che l’Appennino d’Oro viene consegnato ad un corridore ancora in attività che, tra l’altro, viene indicato tra i possibili favoriti della gara in programma oggi. La 79^ edizione del Giro dell’Appennino ritorna quest’anno a Genova con arrivo nel cuore della città, in via XX Settembre, dove Cunego vinse l’edizione del 2011 davanti a Emanuele Sella e Luis Laverde. Nel 2015 giunse terzo al traguardo, battuto in volata da Omar Fraile e Stefano Pirazzi, dopo essere passato per primo sul passo della Bocchetta facendo registrare il tempo di 22’08” I suoi numerosi tifosi sperano che oggi riesca a concedere il tris alzando ancora una volta le braccia al cielo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità