L’Entella argina il Pescara

Pareggio conquistato a Pescara, l'Entella ci mette anima e cuore

L’Entella argina il Pescara
19 Settembre 2017 ore 22:29

Si è conclusa con un pareggio la quinta giornata di campionato per l’Entella, che ha affrontato il Pescara allo stadio Cornacchia.

Entella sotto di un goal

Marco Serra di Torino ha arbitrato il match Pescara – Entella, coadiuvato dagli assistenti Michele Grossi di Frosinone e Pasquale Capaldo di Napoli. A bordo campo il quarto uomo Davide Andreini di Forlì.

L’Entella arrivava dalla travolgente vittoria contro la Ternana al Comunale, un’iniezione di fiducia che serviva alla squadra. Eppure per quanto riguarda il primo tempo non è servito.  Tre tifosi allo Stadio Cornacchia, hanno visto i biancocelesti in difficoltà. Al diciassettesimo del primo tempo il Pescara riesce a sbloccare la partita con la rete di  Capone che riceve la palla da Valanzia. Iacobucci tra i pali non può che subire la rete. Al 23esimo è la volta di Brugman che manda la palla vicino alla porta. Ancora al 27esimo a provarci è Del Sole dal limite, ma Iacobucci riesce a deviarla. Ancora tre minuti di recupero ma la squadra chiavarese, nonostante la punizione a favore non riesce a recuperare.

 

Entella in rimonta

Non migliora il secondo tempo. I chiavaresi continuano a subire gli attacchi del Pescara. A poco servono le incursioni di Diaw e gli forzi di Luppi. Dopo le due ammonizioni, una per Coulibaly e una per Ardizzone, al 52esimo Mazzotta tira da fuori ma il portiere  biancoceleste para con sicurezza.  Un minuto dopo esce Aramu ed entra La Mantia ma il Pescara continua ad attaccare e non dà pace ai biancocelesti. Al 64esimo il Pescara raddoppia con Brugman.  Unidici minuti dopo arriva la risposta dell’Entella. La palla di La Mantia per Diaw si trasforma in deviazione giusta per Luppi che riesce a segnare riaprendo di fatto la partita.  Subito dopo entra De Luca al posto di Luppi e all’ottantesimo Diaw rende concreti i sogni dei chiavaresi con una rete resa possibile dal cross De Luca. Un punto d ‘oro quello conquistato a Pescara e forse questa volta è stato sfatato il mito della bestia nera. Ancora quattro minuti di recupero ma il risultato rimane invariato. Iacobucci blocca il risultato deviando la palla di Brugman.  Un punto sofferto si, ma un punto d’oro.

Dai una mano a
Sono ormai settimane che i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano senza sosta per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio.
Tutto questo gratuitamente, senza chiedere nulla in cambio.
Viviamo di pubblicità. Una risorsa che è venuta a mancare nelle ultime settimane a causa delle conseguenze dell'emergenza CoronaVirus.
Per questo ci rivolgiamo a te. Ti chiediamo di sostenere il tuo quotidiano online con un contributo volontario.
Ci aiuterà a superare questo momento, continuando a informarti.
Grazie.

Scegli il tuo contributo: