Menu
Cerca
Pallavolo

Paolo Alessandrini: “Questi lunghi giorni di rinuncia ci faranno tornare in palestra più entusiasti che mai”

Il forte giocatore chiavarese in questa stagione ha difeso i colori del Cus Genova

Paolo Alessandrini: “Questi lunghi giorni di rinuncia ci faranno tornare in palestra più entusiasti che mai”
Sport Chiavari - Lavagna, 15 Maggio 2020 ore 09:26

Si è conclusa in anticipo anche la stagione di Paolo Alessandrini, chiavarese classe 1991, libero del Cus Genova, in Serie B nazionale.

Pallavolo

“Data la pericolosità del virus e dato che non si ha ancora un’idea chiara di quanto durerà ancora questa situazione è stata una decisione corretta» osserva Alessandrini che aggiunge: «non sarebbe stato giusto assegnare promozioni o retrocessioni, i campionati si giocano fino in fondo”.

La pallavolo è sempre stata nel dna di Alessandrini che gioca da quando aveva 6 anni: ha iniziato nell’Admo Lavagna, facendo tutto il percorso delle giovanili e arrivando in prima squadra, in serie C regionale, dove è rimasto per 7 stagioni, con una prima parentesi, già nel 2014, nello stesso Cus Genova, in serie B2.

“Nel 2016 – ricorda il giocatore levantino – dopo essermi laureato sono andato a lavorare nel settore logistico in Australia e Nuova zelanda e ho giocato alla Sydney University e ho avuto modo di giocare molti tornei di beach volley”.

Alessandrini, come tutti, sta vivendo questo momento di pausa forzata:

“Sicuramente non è un periodo semplice ma ne sto approfittando per stare un po’ in famiglia dato che con lavoro e sport si è sempre di corsa e non ci si ferma mai – sorride il libero del Cus Genova – la stagione, fino al momento dello stop, stava andando piuttosto bene, abbiamo avuto solo qualche momento di flessione durante i mesi precedenti allo stop, complice anche qualche infortunio ma dal punto di vista dei punti in classifica siamo sempre stati in piena zona salvezza, peccato per lo stop perchè avremmo potuto ottenere buoni risultati”.

Al momento, è difficile ipotizzare quando la pallavolo potrà ripartire, in tutta sicurezza e normalità.

“Spesso ci si lamenta del non fermarsi mai, allenarsi troppo, faticare… – riflette Paolo Alessandrini – questo periodo dovrebbe farci apprezzare i momenti in palestra e farci tornare con più forza e entusiasmo di prima. Mi sto allenando con un gruppo di amici, anche non hanno nulla a che fare col mondo del volley, ci vediamo quotidianamente su Zoom in videochat e facciamo esercizi tutti insieme ma….”.

Adesso, esce tutta l’amarezza di Alessandrini:

“… ma mi mancano lo spogliatoio e i miei compagni di squadra, e anche le emozioni della partita il sabato. Speriamo passi presto tutto questo”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli