Sport
pro recco in champions

Pro Recco: Capitan Ivovic suona la carica a una settimana da Marsiglia - VIDEO INTERVISTA

"In Francia ci attende una partita molto difficile, in un ambiente caldo. Loro una sorpresa, ma noi abbiano qualcosa in più"

Sport Golfo Paradiso, 21 Ottobre 2021 ore 10:17

Quattro giorni ad Atene per preparare con l'Olympiacos l'esordio in Champions di mercoledì 27 ottobre, in casa del Marsiglia. I biancocelesti di Sukno sono tornati oggi in Liguria dopo intense sessioni di allenamento con la squadra allenata da Vlachos degli ex Filipovic, Bijac e Buslje. Nel mezzo anche un test amichevole ufficiale terminato 9-9 con pareggio di Hallock a 33 secondi dalla sirena.

Ivovic: "Stiamo bene, loro una sorpresa, ma abbiamo qualcosa in più"

"Gli allenamenti con l'Olympiacos sono stati molto importanti per noi che in campionato non abbiamo la possibilità di disputare tante partite di livello con squadre così forti - afferma il capitano Aleksandar Ivovic -. Stiamo abbastanza bene fisicamente, ci siamo ripresi dalle fatiche delle Olimpiadi, qualcosa dobbiamo ancora migliorare a livello tattico ma penso sia normale in questo momento della stagione, con l'allenatore e cinque giocatori nuovi. Sono stati quattro giorni utili per avvicinarci all'esordio di Marsiglia: in Francia ci attende una partita molto difficile, in un ambiente caldo; l'anno scorso li abbiamo affrontati due volte ad Ostia vincendo di misura e soffrendo non poco. Anche mercoledì prossimo sarà una partita equilibrata. Il Marsiglia può essere la sorpresa di questa edizione; in generale penso che noi, Olympiacos e Novi Beograd, che ha una squadra molto forte e giocherà le finali in casa, abbiamo qualcosa in più".

Il rapporto con coach Sukno

Il capitano ha ritrovato l'ex compagno Sandro Sukno in panchina: "Me lo aspettavo a questo livello, lui ha giocato a Recco ed è molto importante perché sa che cosa vuol dire convivere con la pressione di giocare per vincere, sono sicuro che ci darà una grande mano anche dal punto di vista mentale. È ambizioso, è stato il migliore giocatore al mondo e vuole raggiungere quel traguardo anche da allenatore".