Rapallo si erge sul tetto del mondo grazie alla spada di Mara Navarria

Il trionfo di una mamma sulla pedana mondiale del palasport di Wuxi, in Cina

Rapallo si erge sul tetto del mondo grazie alla spada di Mara Navarria
Sport Rapallo - Santa Margherita, 29 Luglio 2018 ore 13:15

Le note dell’inno di Mameli che riecheggiano all’interno del palasport di Wuxi, in Cina. Il sorriso di Mara Navarria, che ha appena conquistato il titolo di campionessa del Mondo di spada. L’eco del successo che investe tutta l’Italia e, soprattutto, Rapallo. Qui vive, infatti, l’atleta che, da giorni, è balzata a pieno titolo su tutti i media internazionali. Qui ha scelto di vivere la friulana, per allenarsi con Roberto Cirillo, maestro del Club Scherma Rapallo.

Mara Navarria oro mondiale

Una medaglia d’oro, conquistata in Cina, arrivata al termine di una giornata da dominatrice autentica, iniziata da numero 1 del ranking e conclusa allo stesso modo, con un titolo Mondiale e la Coppa del Mondo in bacheca.

Sotto le stoccate della Navarria sono cadute nell’ordine l’ungherese Anna Kun (15-9), la francese Auriane Mallo (15-11), la statunitense Holmes (15-9), l’estone Katrina Lehis, campionessa europea in carica (15-9), la svizzera Laura Staheli (15-8). Poi l’epica finale contro Ana Maria Popescu, una finale degna di un Mondiale, ancora una volta dominata dalla Navarria che ha concluso sul punteggio di 13-9.

«Non ho mai mollato, ho continuato la mia vita per continuare a fare questo sport, questo lavoro e sono felice di essere arrivata a questo traguardo – è il primo commento di Mara, atleta dell’Esercito – devo ancora realizzare tutto, non me ne rendo conto, so solo che volevo vincere, e match dopo match sono arrivata fino alla fine. Ho vinto anche l’ultimo, ma non so come. Gli ultimi secondi non passavano più. Sono felice». In tanti, da Rapallo, hanno seguita la sua giornata trionfale sui vari mezzi di comunicazioni. Il tam tam, subito dopo la vittoria, è stato incessante, perché ormai la Navarria... è una rapallese a tutti gli effetti, perfettamente integrata nel tessuto cittadino. Atleta internazionale ma, prima di tutto, mamma e moglie di Andrea Lococo che è il suo preparatore atletico. Subito dopo il trionfo, intervistata da Sky, il primo pensiero è stato per il figlio. Mara ha compiuto i 33 anni 4 giorni prima della gara, questa vittoria «è il miglior regalo di compleanno che potessi augurarmi».

In questa stagione sublime, la Navarria ha vinto due prove di Coppa del Mondo e in un’altra è arrivata al secondo posto. Risultati che le hanno permesso di scalare il ranking di spada femminile e raggiungere il primo posto, per poi chiudere l’annata col titolo Mondiale e la conquista della Coppa del Mondo di specialità.

Rapallo se la coccola. Rapallo si ritrova sul tetto del Mondo, in una disciplina nobile come la scherma che, nelle grandi occasioni, è sempre riuscita a riunire l’Italia per i grandi appuntamenti. Come per quello in Cina, con Rapallo che, da lontano, ha dato la spinta alla sua campionessa.