Menu
Cerca
La tradizione

Santa non rinuncia alla manifestazione Mi Games

Gli organizzatori hanno deciso di mantenere, seppur cambiando qualcosa, l’appuntamento

Santa non rinuncia alla manifestazione Mi Games
Sport Rapallo - Santa Margherita, 16 Giugno 2020 ore 07:34

L’idea di poter realizzare Mi Games 2020 non ha mai abbandonato gli organizzatori, anche se settimana dopo settimana (e soprattutto, decreto dopo decreto), si sono tutti resi conto che quest’estate il Tour multisportivo più grande ed importante d’Italia sarà inevitabilmente diverso rispetto a quelli passati. Le tappe di Milano, Roma, Genova, Parma e Lignano Sabbiadoro sono state annullate. Ne resta una, una sola, che, al momento, gli organizzatori di Mi Games vorrebbero confermare: Santa Margherita Ligure.

Come sarà quindi Mi Games 2020? 

“Inizialmente avevamo pensato a due diversi scenari: il primo, cominciare a metà giugno, spostando alcune tappe e posticipandone altre; il secondo, comprimere nel solo mese di luglio quattro appuntamenti, sacrificando così due città – spiega il Ceo di Mi Games, Davide Ardizzone -. Tuttavia, pur essendo rimasti costantemente in contatto con sponsor, fornitori ed istituzioni, la situazione attuale non ha permesso di intraprendere alcuna di queste strade: pertanto, gli appuntamenti di maggio, giugno e luglio sono stati annullati. Abbiamo quindi ripensato l’evento e spostato l’orizzonte temporale ad agosto”.

L’obiettivo, o meglio, il sogno, è realizzare una tappa “classica” a Santa Margherita Ligure, insieme ad un’edizione speciale delle Finals, a cui parteciperanno la vincitrice di Santa Margherita Ligure e 7 squadre Legends, scelte tra quelle posizionate nei primi posti della classifica All Time di Mi Games.

Ovviamente, tutto dipenderà dalle scelte governative in tema di sport ed eventi.

“In questo periodo particolare, se ci sarà la possibilità a tutti i livelli, vorremmo rappresentare un piccolo momento di normalità nell’estate degli sportivi. Oltre ad avere già tutto pronto dal punto di vista organizzativo, Santa è una scelta anche simbolica: è stato il nostro primo evento in piazza (nel 2015 – ndr) ed ormai è profondamente radicato nella vita della città, tanto da vedere parecchie maglie Mi Games indossate da coloro che vanno a farsi una corsa lungo questo tratto di costa” spiega il  CEO, Davide Ardizzone, che aggiunge: “Non potendo selezionare 8 finaliste per mancanza di tappe, ci è sembrato naturale coinvolgere le squadre che in questi anni hanno fatto la storia di Mi Games”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli