Serie D, la Lavagnese ospita il peggior cliente del momento, l’Albissola

I bianconeri non vincono in campionato dallo scorso 22 ottobre. Domani sfida delicata contro i ceramisti di Fabio Fossati

Serie D, la Lavagnese ospita il peggior cliente del momento, l’Albissola
25 Novembre 2017 ore 15:05

La Lavagnese è in crisi? I bianconeri di Gabriele Venuti hanno perso 3-2 contro il Ligorna, beffati al 95’ nel recupero di mercoledì della partita interrotta e poi rinviata lo scorso 5 novembre per il maltempo. I padroni di casa si sono portati sul 2-0 nel primo tempo. I bianconeri reagiscono e al 61’ hanno prima accorciato le distanze con Basso e poi all’84’ pareggiato con Cirrincione. Ma al quinto minuto di recupero il Ligorna segna il 3-2 definitivo. Per la Lavagnese è la seconda sconfitta consecutiva mentre la vittoria manca da un mese, dal successo fuori casa contro il Finale per 1-0 dello scorso 22 ottobre.

I bianconeri non vincono in campionato dallo scorso 22 ottobre. Domani sfida delicata contro i ceramisti di Fabio Fossati

Dopo sono arrivati lo 0-0 con il Ponsacco, la sconfitta per 2-1 contro il Seravezza, un altro 0-0 contro l’Unione Sanremo e il ko contro il Ghivizzano per 1-0. Occorre un pronto riscatto già nel prossimo impegno di domani, domenica 26 novembre, al Riboli contro quella che viene considerata la peggiore squadra da affrontare in questo momento, l’Albissola. La squadra allenata da Fabio Fossati è reduce dalle vittorie di domenica 19 novembre contro il Savona per 2-0 e di scorso, contro la Rignanese per 6-0. Mancheranno Basso (squalificato per 3 giornate) e Fonjock (1 giornata), oltre al tecnico Venuti, fermato per una domenica dal giudice sportivo.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo: