Serie D, il Sestri Levante va in casa di un Savona in crisi

L'ultima vittoria dei corsari al Bacigalupo risale al 27 aprile 2008 grazie allo 0-1 firmato da Mariani su calcio di rigore

Serie D, il Sestri Levante va in casa di un Savona in crisi
25 Novembre 2017 ore 14:32

Alzi la mano chi, tra i tifosi corsari, pensava di andare a giocare a Savona con il Sestri Levante sopra di 2 punti in classifica nei confronti dei biancoblu. I rossoblu hanno una buona occasione per sfatare il tabù trasferta. Se al Sivori i corsari hanno colto finora 4 vittorie e 2 pareggi, è altrettanto vero che faticano lontano dalla città dei due mari: 7 partite fuori casa, 0 vittorie, 1 pareggio e 6 sconfitte. L’opportunità è ghiotta perché a Savona, attualmente in zona play-out con 13 punti, il clima non è dei migliori.

L’ultima vittoria dei corsari al Bacigalupo risale al 27 aprile 2008 grazie allo 0-1 firmato da Mariani su calcio di rigore

Un comunicato stampa diramato in settimana ha smentito le trattative per il passaggio della maggioranza del pacchetto azionario a una cordata milanese. All’interno del comunicato appaiono però due prese di posizione importanti da parte del club: in primis gli ormai deposti sogni di gloria, con l’obiettivo promozione tramutato in obiettivo salvezza, inoltre vi è la formale apertura da parte della società a nuovi ingressi nel quadro azionario, anche come possibili nuovi soci di maggioranza. Tutto questo mentre i sostenitori degli “striscioni” mugugnano. Insomma domani, domenica 26 novembre, il Sestri Levante potrebbe imbattersi nel senso di rivalsa del Savona o conclamare la profonda crisi biancoblu. Dirigerà l’incontro Marco Sicurello della sezione di Seregno coadiuvato dagli assistenti Andrea Gatti di Gallarate e Stefano Galimberti di Seregno. Sono 32 i precedenti tra le due squadre: 18 vittorie del Savona, 7 pareggi e 7 vittorie del Sestri Levante. L’ultima vittoria rossoblu contro i biancoblu ha come teatro il Bacigalupo di Savona, era il 27 aprile 2008, successo del Sestri Levante per 1-0 grazie ad un rigore trasformato da Mark Mariani. A Savona il bilancio è a favore dei padroni di casa: 12 vittorie, 2 pareggi e 2 sole sconfitte. La leggenda vuole che è proprio nella città della Torretta che il termine corsaro venga abbinato per sempre al Sestri Levante. Campionato di Prima Divisione 1928-1929, alla tredicesima giornata di quel torneo, la squadra sestrina scende in campo a Savona per sfidare la squadra locale, che puntava alla promozione in Serie B. Ma succede l’imprevisto: il giocatore rossoblu Guido Aycard segna alla mezz’ora il gol dell’inaspettata vittoria. I cronisti dell’epoca definiscono l’impresa, appunto, “corsara”. Un’impresa simile che i tifosi dell’Unione sognano domani.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità