Torna il sorriso alla Pro Recco Rugby

La squadra supera fuori casa la Primavera

Torna il sorriso alla Pro Recco Rugby
Golfo Paradiso, 26 Marzo 2018 ore 15:50

Torna la vittoria e torna il sorriso per la Tossini Pro Recco Rugby, che supera fuori casa la Primavera, si mette alle spalle la brutta sconfitta di Perugia del turno precedente e può prepararsi ad affrontare le quattro rimanenti partite, tutte casalinghe, con più sicurezza nei propri mezzi. Gli Squali, sul campo dell’Acqua Acetosa a Roma, hanno vinto 24-14 e, con i 4 punti conquistati e la vittoria di misura del CUS Torino nel derby contro Settimo Torinese, possono giocarsi fino alla fine la possibilità di chiudere il campionato vincendo la Poule 3.

Torna il sorriso alla Pro Recco Rugby

“Sono contento – sorride coach McLean – sia per la vittoria, ovviamente, ma, soprattutto, per l’atteggiamento dei ragzzi che, nel secondo tempo, hanno tirato fuori grinta, voglia e orgoglio, cioè tutto quel che serviva mostrare e dimostrare dopo Perugia. Nel primo tempo abbiamo faticato ancora troppo e ci siamo fatti imbrigliare dal gioco fisico e al limite, e spesso oltre, della Primavera, mentre nella ripresa ci siamo finalmente trovati e ritrovati e abbiamo giocato in modo ordinato e più efficace”.

La “vivacità” dell’incontro e soprattutto dei padroni di casa è testimoniata dalla pioggia di cartellini estratti dall’arbitro Nobile: per la Primavera, ben quattro gialli (di cui due al medesimo giocatore, diventati quindi un rosso) e due rossi (di cui uno per somma di ammonizioni e uno diretto), per i biancocelesti un giallo a Marco Monfrino e un rosso a Bedocchi, coinvolto, ma forse neanche troppo, in una bagarre sul finire dell’incontro.

Nel primo tempo, finito 9-6 per la Primavera, hanno marcato solo i calciatori, mentre nella ripresa sono arrivate due mete per il Recco, entrambe di Mirko Monfrino, una per i padroni di casa, e altri due calci di punizione ed una trasformazione per il piede di Agniel (oggi 5/6 per lui). Proprio Agniel, insieme a Mirko Monfrino e a Manuel Panetti, quest’ultimo eletto man of the match recchelino, è uno dei biancocelesti che oggi si sono distinti di più.

Dalla battaglia romana, purtroppo, sono usciti infortunati Cacciagrano e Canoppia: per entrambi delle distorsioni, da valutare in questi giorni, con la speranza di poterli recuperare prestissimo per la tirata finale del campionato.

“Dopo la pausa di Pasqua – conclude il coach neozelandese – torneremo finalmente a giocare in casa, dove finora, nel 2018, abbiamo giocato una sola volta, addirittura il 21 gennaio, nell’incontro di andata proprio contro la Primavera. Non vedo e non vediamo l’ora di tornare in campo, per giocare di nuovo davanti al nostro pubblico e per continuare a dimostrare cosa stiamo facendo, su cosa stiamo lavorando e di essere capaci di darci obiettivi e trovare stimoli anche in questa parte di stagione per noi così difficile”.

Gli Squali, dunque, saranno di scena al Carlo Androne domenica 8 aprile (vs Gran Sasso), 15 aprile (vs VII Torino), 22 aprile (vs CUS Torino, dopo invesrione di campo del girone di andata) e 29 aprile (vs Perugia, ultima partita di campionato). Alla fine di questa tirata conclusiva, sabato 5 maggio, la Pro Recco Rugby celebrerà i suoi primi 50 anni di storia, con una giornata di eventi, ricordi, ospiti e tantissimo biancoceleste.

Durante il week end di partite appena concluso non si sono, purtroppo, registrate altre vittorie per le compagini reccheline impegnate in campionati agonistici: l’U18 élite, senza sorprese, è tornata sconfitta da Calvisano (59-12) ed ha perso anche la Cadetta (9-24 dai Lions Tortona, ora secondi in classifica). Belle prove e soddisfazione dagli Squalettini del minirugby al torneo di Sanremo ed anche dall’U14, tornata imbattuta da una vivace trasferta napoletana.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità