Tempo libero
L'appuntamento

Chiavari, domenica tornano gli spettacoli di Lunaria Teatro

Lo spettacolo "La Misericordia" di Lucilla Giagnoni andrà in scena domenica 15 gennaio all'Auditorium San Francesco

Chiavari, domenica tornano gli spettacoli di Lunaria Teatro
Tempo libero Chiavari - Lavagna, 13 Gennaio 2023 ore 12:25

Tornano gli spettacoli organizzati da Lunaria Teatro a Chiavari: "La Misericordia" di Lucilla Giagnoni, parte del miniciclo organizzato da Lunaria Teatro e Assessorato alla Cultura nell’ambito del progetto di valorizzazione del complesso di Palazzo Rocca, si terrà domenica 15 gennaio all'Auditorium di San Francesco.

Gli spettacoli organizzati da Lunaria Teatro

Anche questo inverno tornano, a Chiavari, gli spettacoli organizzati da Lunaria Teatro nell’ambito di “Obiettivo Creatività”, il progetto promosso ormai tre anni fa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Chiavari con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo, finalizzato alla valorizzazione del complesso di Capoborgo, nome con cui era nota, anticamente, l’area oggi occupata da Palazzo Rocca e dall’Auditorium di San Francesco.

Proprio l’auditorium, recentemente oggetto di notevoli migliorie all’acustica e alla visibilità realizzate da Lunaria all’interno dello stesso progetto, ospita i tre spettacoli di questo nuovo miniciclo,  apertosi lo scorso 28 dicembre mettendo “D’Oria e Fieschi a confronto” in due monologhi di Vico Faggi ed Elena Bono, per proseguire domenica prossima, 15 gennaio, con “La Misericordia”, celebrata in un monologo da Lucilla Giagnoni, grande interprete di testi contenenti importanti riflessioni religiose, e nota al grande pubblico per la lettura integrale della Divina Commedia sulla Rai.

Giagnoni è, contemporaneamente, autrice ed interprete dello spettacolo: uno specchiarsi reciproco nell’Amore, nella Carità e, appunto, nella Misericordia che nasce dal primo specchiarsi di Dio con l’umano, del primo uomo con la prima donna, della madre col figlio attaccato al proprio seno. Una beatitudine a specchio, che è un nutrirsi della bellezza dell’uno nell’altro. E su questa reciprocità, la Misericordia si erge a virtù morale e condivisa del vivere civile.

Infine venerdì 27 gennaio, nella Giornata della Memoria, Pietro Montandon leggerà “Yossl Rakover si rivolge a Dio”, testo apparso per la prima volta nel 1946 su un’oscura rivista in lingua yiddish di Buenos Aires, «El diario israelita», sulla quale venne presentato come l’ultimo messaggio scritto da un combattente del ghetto di Varsavia ritrovato «tra cumuli di pietre carbonizzate e ossa umane, sigillato con cura in una piccola bottiglia». Solo successivamente si sarebbe scoperta la vera paternità dell’opera, rivendicata da Zvi Kolitz, ebreo lituano emigrato in Palestina allo scoppio della seconda guerra mondiale e successivamente trasferitosi a New York.

«Concludiamo con questi appuntamenti una stagione, lunga più di due anni, di spettacoli e di iniziative, in rete con le diverse realtà del territorio, che hanno coinvolto tutti i luoghi del complesso di Capoborgo e ne hanno valorizzato i molteplici aspetti storici e culturali – dichiarano Daniela Ardini e Giorgio Panni,direttori artistici di Lunaria Teatro –. Inoltre a coronamento del nostro percorso, che ci ha permesso di apportare già diverse migliorie all'Auditorium San Francesco, a breve inaugureremo un nuovo spazio per l'accoglienza ai Musei di Palazzo Rocca e nuovi espositori per le prossime mostre».

 

«Obiettivo Creatività è il progetto annuale che ci ha permesso di portare il teatro sia in Auditorium che nei luoghi di cultura della città come il Parco Botanico e Palazzo Rocca – dichiara l’assessore alla cultura, Silvia Stanig –. L’incontro con la città, gli ospiti e i ragazzi delle scuole nelle diverse e continue forme di collaborazione ci permettono di sottolineare momenti importanti, affrontare e riflettere su temi di attualità, ripercorrere la storia del territorio e tenere sempre viva la grande responsabilità che abbiamo per quanto riguarda la Memoria. In programma tre nuovi appuntamenti per vivere ancora insieme tutto questo in modo consapevole e al contempo spensierato».

 

Per informazioni e prenotazioni chiamare  +39 010 2477045 / +39 373 7894978 oppure visitare il sito web www.lunariateatro.it

Seguici sui nostri canali