CHIAVARI

Festival della Parola, tutte le date per prenotarsi: primo evento, Ligabue

L’accesso alla platea sarà consentito solo ai possessori del ticket (gratuito). La validità del biglietto è fino alle ore 21 (30 minuti prima dell'orario di inizio dell'evento), dopo di che il posto a sedere non sarà più garantito.

Festival della Parola, tutte le date per prenotarsi: primo evento, Ligabue
Eventi Chiavari - Lavagna, 28 Giugno 2021 ore 11:32

Al via domenica 4 luglio 2021 gli incontri del Festival della Parola di Chiavari “Summer edition”, sei appuntamenti gratuiti tra parole e musica con protagonisti grandi nomi del panorama musicale, artistico e cinematografico che fino al 2 settembre animeranno Piazza Nostra Signora dell’Orto, nel pieno centro della “città dei portici”. L’ottava edizione del Festival della Parola è organizzata dal Comune di Chiavari - Assessorato al Turismo, con il contributo di Regione Liguria, mentre la produzione è affidata all’associazione Le Muse Novae.

Le date per prenotarsi

Gli incontri sono a ingresso gratuito fino esaurimento posti, con prenotazione obbligatoria su www.billetto.it. Le date di inizio prenotazioni dei relativi eventi saranno:
- Mercoledì 30 giugno per Ligabue (dalle ore 10)
- Venerdì 9 luglio per Tozzi/Baglioni e Popolizio/Bosso (dalle ore 10)
- Lunedì 26 luglio per Gian Antonio Stella/ Enrico Vanzina (dalle ore 10)
- Domenica 29 agosto per Nada (dalle ore 10)

I posti sono limitati perciò si invita il pubblico a seguire gli aggiornamenti sullo stato dei biglietti sul sito www.festivaldellaparola.eu e sui canali social. L’accesso alla platea sarà consentito solo ai possessori del ticket (gratuito). La validità del biglietto è fino alle ore 21 (30 minuti prima dell'orario di inizio dell'evento), dopo di che il posto a sedere non sarà più garantito.

Il programma

Domenica 4 luglio – Luciano Ligabue

A inaugurare il ciclo di incontri sarà, domenica 4 luglio alle 21.30, il cantautore Luciano Ligabue, protagonista di una chiacchierata ad ampio raggio moderata dal giornalista Massimo Poggini, con la partecipazione dell'autore Massimo Cotto e del regista Duccio Forzano. Al rocker di Correggio verrà consegnato il premio “Ambasciatore della Parola” 2021, una delle novità dell’ottava edizione del Festival della Parola, assegnato a personalità di spessore che si sono distinte in ambito culturale, artistico o scientifico. Cantautore, scrittore, regista, con 22 album, 6 libri, 3 film e oltre 800 concerti all’attivo, Ligabue da sempre è impegnato nella ricerca di un modo originale di esprimersi e nella sua carriera trentennale è riuscito a intercettare con lucidità i desideri, le urgenze e i sogni di varie generazioni. Il premio “Ambasciatore della Parola” è assegnato da un comitato composto da giornalisti di settore, presieduto da Massimo Poggini e di cui fanno parte Massimo Cotto, Pierluigi Senatore, Emilio Targia e Marinella Venegoni. Durante l’incontro, Ligabue ripercorrerà la sua straordinaria parabola artistica, svelando aneddoti, retroscena e curiosità inedite.

Martedì 13 luglio – Mario Tozzi e Lorenzo Baglioni

Martedì 13 luglio, sempre alle 21.30, saranno ospiti del Festival della Parola il geologo, divulgatore scientifico e conduttore televisivo Mario Tozzi e il cantautore Lorenzo Baglioni, recentemente protagonisti dello spettacolo tra parole e musica “Al clima non ci credo” e autori del libro “Un’ora e mezzo per salvare il mondo” (Rai Libri), che indaga i danni che gli umani stanno arrecando a Madre Natura. Anch’essi riceveranno il premio “Ambasciatore della Parola”, proprio per il loro impegno nel trattare in modo originale e sorprendente l’importante tema dei cambiamenti climatici. Nel corso della serata, moderata dal giornalista Pierluigi Senatore, Mario Tozzi parlerà anche del suo nuovo libro “Uno scomodo equilibrio. Uomini, virus e pandemie”, edito da Mondadori.

Mercoledì 14 luglio – “Shadows” con Massimo Popolizio, Fabrizio Bosso e Julian Mazzariello

Gli incontri del Festival della Parola “Summer Edition” proseguono mercoledì 14 luglio alle 21.30, con lo spettacolo “Shadows – Omaggio a Chet Baker” con l’attore Massimo Popolizio, il jazzista Fabrizio Bosso e il pianista Julian Mazzariello. “Le memorie perdute” è il titolo del diario di una vita scritto da Chet Baker, ritrovato dieci anni dopo la morte del “James Dean” dei musicisti, progenitore del cool jazz che i musicisti Fabrizio Bosso, Julian Oliver Mazzariello e Massimo Popolizio in questo spettacolo interpretano e rileggono. Le note di Baker saranno restituite dalla tromba di Bosso e le sue memorie dalla voce di Popolizio. Un incontro che avrà il potere di evocare il passaggio unico su questa terra dello straordinario jazzista, scomparso il 13 maggio 1988 cadendo da una finestra del Prins Hendrik Hotel di Amsterdam. Nello spettacolo ci sarà spazio per raccontare la sua folle corsa tra musica, eroina, cool jazz, dagli anni Cinquanta agli Ottanta, dentro e fuori dal carcere, di amore in amore, da una parte all’altra dell’Atlantico, fino ad arrivare anche in Italia.

Venerdì 30 luglio – “Diversi” con Gian Antonio Stella

Venerdì 30 luglio, sempre alle 21.30, l’appuntamento in Piazza Nostra Signora dell’Orto è con il reading “Diversi”, condotto dal giornalista Gian Antonio Stella. Uno spettacolo tra parole, musiche e immagini che nasce dall'obiettivo di stimolare nuove riflessioni su diritti non riconosciuti, disuguaglianze e pregiudizi, soprattutto in questo periodo storico, nel quale la pandemia mondiale da Covid-19 ha inevitabilmente mutato stili di vita, abitudini quotidiane e scale dei valori delle persone influenzando anche il linguaggio e la comunicazione sia in ambito personale sia in quello lavorativo. Nel reading, Stella racconta tra passato, presente e futuro la centralità dell'essere umano nella storia e la necessità di ribadire più che mai in quest'epoca valori come altruismo, solidarietà e volontariato. Ad accompagnarlo, la musica di Maurizio Camardi (sassofoni, duduk), Paolo Favorido (pianoforte) e Julien Stella (clarinetti).

Lunedì 2 agosto – Enrico Vanzina

Dal mondo della musica e del giornalismo al grande cinema. Lunedì 2 agosto ospite del Festival della Parola sarà il regista, produttore e sceneggiatore Enrico Vanzina, per presentare il suo nuovo libro "Una giornata di nebbia a Milano" e parlare del precedente “Mio fratello Carlo” (entrambi HarperCollins). Dopo aver raccontato la città eterna nel suo “La sera a Roma”, Vanzina racconta l’altra capitale italiana con un romanzo che è un omaggio alla letteratura e al cinema, un giallo elegante, irriverente e inaspettato proprio come la coppia di protagonisti che lo anima. In dialogo con il giornalista Emilio Targia, durante l’incontro Vanzina parlerà anche della sua carriera e dei grandi successi al botteghino italiano, firmati insieme al fratello Carlo, come le commedie “Eccezzziunale... veramente”, “Sapore di mare”, “Vacanze di Natale” e “Selvaggi”.

Giovedì 2 settembre - Nada

A chiudere l’ottava edizione del Festival della Parola “Summer Edition” sarà l’incontro con la cantante Nada, in programma giovedì 2 settembre alle 21.30. Nada Malanima, conosciuta da tutti semplicemente come Nada, dal suo esordio al Festival di Sanremo nel 1969 appena quindicenne con la canzone "Ma che freddo fa”, è una delle grandi voci della musica italiana. Cantante, scrittrice, cantautrice e attrice, sarà protagonista dell’appuntamento finale della rassegna chiavarese con uno spettacolo di musica e parole intervistata dal giornalista Enrico Deregibus.

Partner dell'edizione 2021 del Festival della Parola “Summer Edition” sono il Ministero della Cultura, Università di Genova, Rai e Banca Carige.

Info: www.festivaldellaparola.eu