Eventi
cogorno

Medioevo nel borgo, appuntamento a San Salvatore

Sabato 13 agosto in occasione dell'Addio do Fantin è stato istituito un servizio bus navetta gratuito

Medioevo nel borgo, appuntamento a San Salvatore
Eventi Valli ed entroterra, 12 Agosto 2022 ore 14:35

Dopo due anni di assenza (anche se il 13 agosto il sagrato della Basilica ha continuato a ospitare eventi legati alla storia e alla tradizione dei Fieschi conti di Lavagna) tornano con grandi novità grandi idee le due manifestazioni che il Comune di Cogorno con i Sestieri di Lavagna, le Gratie d’Amore e gli altri gruppi di spettacolo e di rievocazione organizzano ogni anno nel segno dei Fieschi: l’Addio do Fantin del 13 agosto e Medioevo nel Borgo il 12 agosto.

Il programma

Si comincia il 12 di agosto a San Salvatore di Cogorno sul sagrato della Basilica dei Fieschi con Medioevo nel Borgo: un salto indietro nel tempo che vede trasformarsi lo spazio monumentale della basilica trecentesca voluta dai Papi Fieschi e la cornice di palazzi che ancora mostrano tracce di antico splendore in un borgo medievale con artigiani, mercanti, giullari. E proprio in un giorno di festa si vuole immaginare quel borgo con la presenza di cantastorie, gli sputafuoco, il falconiere con i suoi splendidi animali, le dame che visitano i banchi della seta e del ricamo, gli uomini d’arme che preparano le loro attrezzature per la caccia e per la guerra e poi musica, danza e giochi per i più piccoli. Le Carole di San Martino organizzano anche un piccolo laboratorio di ricamo a punto Bargello: guidati dall’esperta Margherita Brossa della Bottega di Morgana si potrà realizzare una preziosa scarsella (borsetta medievale) da portarsi a casa come ricordo.

Alla sera lo spazio magico della Basilica si trasforma ancora per ospitare un concerto di musica medievale e popolare.

È ormai tradizione che la sera del 12 agosto, a conclusione di Medioevo nel Borgo, il sagrato della Basilica si trasformi in un palcoscenico per ospitare, nella cornice monumentale arricchita dalle scenografie allestite nel borgo, un evento teatrale, uno spettacolo di fuoco, un concerto. Quest’anno, per sottolineare con più forza il ritorno alla normalità dopo tante sofferenze dovute all’emergenza sanitaria, l’amministrazione comunale ha scelto di ospitare un prestigio gruppo di musica medievale e tradizionale, l’ensemble Enerbia di Piacenza diretto da Maddalena Scagnelli, uno dei gruppi italiani più attivi nel campo della musica antica e tradizionale, è strettamente legato alla valorizzazione del repertorio musicale del Nord Ovest italiano. A San Salvatore saranno in scena: Mariane Gubri arpa gotica e bardica; Maddalena Scagnelli violino, viella e voce ; Carlo Gandolfi piva , müsa e piffero; Franco Guglielmetti fisarmonica.

Sabato 13 agosto in occasione della Rievocazione storica Addio do Fantin è stato istituito un servizio bus navetta gratuito che riaccompagnerà  alla fine dell’evento a partire dalle ore 23.00 i turisti a Lavagna e Chiavari. Il percorso prevede il passaggio da Piazza Cordeviola a Lavagna per terminare alla Stazione ferroviaria di Chiavari.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter