Eventi
Lo spettacolo

Soriteatro, arrivano le "Dichiarazioni d'amore" di Beppe Gambetta

Lunedì 7 novembre alle 21 al Teatro Comunale di Sori

Soriteatro, arrivano le "Dichiarazioni d'amore" di Beppe Gambetta
Eventi Golfo Paradiso, 31 Ottobre 2022 ore 17:24

“Dichiarazioni d’amore” ovvero “Storie di un domatore di note” di Beppe Gambetta, in scena con Andrea Nicolini, lunedì 7 novembre alle 21 per la prima volta sarà rappresentato al chiuso. È il secondo appuntamento di Soriteatro 2022/2023, la stagione ideata e diretta da Sergio Maifredi per Teatro Pubblico Ligure al Teatro Comunale di Sori, con il contributo del Comune di Sori e la collaborazione della Pro Loco di Sori. Lo spettacolo musicale, con la regia di Sergio Maifredi, ha debuttato lo scorso luglio allo “Scali a mare Pieve Ligure Art Festival”, con i due artisti davanti alla distesa del mare calmo, le lampare al largo, l’allegria dei fuochi artificiali verso ponente e le fiaccole accese sullo scoglio vicino. Una magia che ha contagiato i moltissimi spettatori e che rende ancora più atteso il ritorno del chitarrista, compositore, maestro del flatpicking nato a Genova e ascoltato in più di un continente.

L’attività di Beppe Gambetta

Beppe Gambetta torna in Liguria dopo aver appena concluso due mesi di tour tra USA e Canada, dove si è esibito nei grandi Festival di musica “roots” di Owen Sound (Ontario, Canada) e Winfield (Kansas) ma anche in teatri e club in zone diverse tra Texas, Missouri, New Jersey e Massachusetts. Nello stesso periodo ha anche curato la traduzione e produzione in lingua inglese del libro “Dichiarazioni D’Amore”, nella versione italiana edito da Il Piviere, da cui è tratto lo spettacolo. Ogni dichiarazione d'amore ha una sua storia da ripercorrere e una sua musica da evocare, un percorso che dai vicoli di Genova porta alle pianure del Midwest americano, dalle strade della Boca ai sobborghi di Sidney, passa oltre la cortina di ferro e arriva nel backstage di Fabrizio De André, fino alle dune di Sand Creek.

Le dichiarazioni di Beppe Gambetta

«“Dichiarazioni d’amore” - spiega Gambetta - si basa su alcuni passi significativi scelti dal libro che ci portano in luoghi e tempi lontani tra sogni, incontri e meraviglie del mondo della musica indipendente. Il titolo si riferisce alle infatuazioni per la bellezza che sono la motivazione delle mie scelte di vita artistica, ma nello spettacolo non si parla solo di bellezza, il titolo potrebbe anche essere “Si può fare!”, è anche un’esortazione a lasciarsi trasportare, a tentare progetti che sembrano sfide impossibili, nel mio caso, ad esempio, il viaggio americano del 1988 per registrare casa per casa con i miei eroi musicali o il viaggio per portare la mia musica oltre la cortina di ferro nel 1989, l’invenzione di spettacoli internazionali ed eventi autogestiti, fino alle “follie” più eccentriche come il finanziamento di progetti autonomi vendendo un “gadget grattaschiena” di plastica ai concerti. Lo spettacolo si rivolge anche ai giovani che amano forme d’arte "fuori dal trend” e li esorta ad andare avanti e a provarci. In questa avventura Andrea Nicolini è il partner perfetto perché, oltre che ottimo attore, è anche bravo musicista e compositore e con lui condividiamo una visione molto simile dell’arte. Anche il lavoro del regista Sergio Maifredi è stato di grande importanza nell’affinare e rendere scorrevole tutta la narrazione».

Dopo la tappa ligure

Dopo la tappa ligure l’attività concertistica di Beppe Gambetta proseguirà in Italia e nord Europa e lo spettacolo “Dichiarazioni d’amore” verrà replicato al Teatro Comunale di Alessandria nell’aprile 2023 e al Teatro Litta di Milano a maggio 2023. A gennaio tornerà negli Stati Uniti per proseguire il tour americano, date fra cui spiccano alcuni concerti nel New Jersey con Beppe in veste di “Ambasciatore di Genova” a cui parteciperanno musicisti importanti della comunità italoamericana e saranno dedicati completamente all’Italia e alla città da dove è partita la sua passione e dove torna sempre, forse prima destinataria delle sue dichiarazioni.

La biografia di Beppe Gambetta

Beppe Gambetta – Chitarrista, cantante, compositore, ricercatore e divulgatore, ha sviluppato uno stile in cui radici americane ed europee riescono a parlare insieme con una sola voce. Di casa negli Stati Uniti dove vive e lavora, ha sempre portato Genova con sé, come fonte di ispirazione e orgogliosamente luogo della propria origine. La sua carriera americana inizia nel 1988 quando realizza una collezione di duetti visitando di persona 12 leggendari chitarristi della scena acustica, tra cui Norman Blake, Dan Crary, Mike Marshall, John Jorgenson. Nel 1989 attraversa la Cortina di ferro per esibirsi al Festival di Porta in Cecoslovacchia e percepisce l’ondata rivoluzionaria che a quei tempi si autoproclama anche attraverso la musica. Nel 1993 incontra e collabora con Gene Parsons, ex membro della leggendaria band folk-rock, The Byrds. Parsons registra nel primo CD americano “Good News From Home” (Green Linnet, 1995). In questo album, Gambetta fonde il suo amore per le radici americane con elementi della tradizione italiana ed europea creando così il proprio stile multinazionale. Alla fine degli anni '90 lancia un progetto per la ricerca della musica dimenticata dei Virtuosi italiani del primo Novecento e si concentra sulla riscoperta della musica e sulla ricostruzione degli strumenti musicali del leggendario chitarrista genovese Pasquale Taraffo. Questo lavoro lo porta alla registrazione di due CD “Serenata”e “Traversata”. Dal 2001 Beppe Gambetta produce le “Acoustic Nights”, una serie di concerti che riuniscono ogni anno musicisti internazionali al Teatro Nazionale di Genova. Nel 2019 viene insignito dell’incarico onorario di “Ambasciatore di Genova nel Mondo” dal sindaco Marco Bucci. La sua canzone “Dove Tia O Vento” dedicata a Genova è finalista alle Targhe Tenco 2020 ed entra in classifica nelle Folk DJ chart americane.

La biografia di Andrea Nicolini

Andrea Nicolini – Attore, ma anche compositore di musica per teatro. Se da una parte ha collaborato con tanti Teatri Stabili e Compagnie private italiane (ben più di 100 spettacoli), guidato da registi come Peter Stein, Alfredo Arias, Krzysztof Zanussi, Mario Scaccia, J. D. Puerta Lopez, Marco Sciaccaluga, Gabriele Lavia, Sergio Maifredi, G.F. De Bosio, Carlo Sciaccaluga, Giorgio Gallione, Valerio Binasco, Jurij Ferrini, Benno Besson, Mathias Langhof, tra gli altri, dall’altra ha creato commedie musicali come “Con le spalle al mare” (con F. Amoroso), “Don Chisciotte” (con S. Curina). Cura regia e recita in operine prodotte dal Carlo Felice e musicate da A. Basevi. Fonda Ludus in fabula e Phonodrama dando vita a “I Garibaldini”, “Fiume del mondo”, “La famosa invasione degli orsi in Sicilia”, “Uscito dalla trincea”, “Monkey’s Kabarett”, “Come una lingua di fuoco”. Prende parte, tra i moltissimi spettacoli di prosa, a “Demoni” da Dostoievskij regia di Peter Stein, vincitore premio Ubu 2009. Spettacolo maratona della durata di 12 ore con il quale compie una lunga tournée mondiale. È il protagonista del monologo “Il Contrabbasso” di Süskind, regia di Luca Giberti. Ha tenuto uno storico reading con Lou Reed a Genova nel 2004 tratto dal disco “The raven”.

Informazioni utili da sapere

Teatro Comunale di Sori, via Combattenti Alleati 9, Sori (Genova)

Biglietto spettacoli: 15€ intero, 12€ ridotto.

Biglietto incontri nel foyer: 5€ per i non abbonati.

Biglietti per Teatralità dell’Arte: 10€ per i non abbonati.

Abbonamento a 7 spettacoli: 49€ per chi lo acquista entro il 27 ottobre 2022, 70€ per chi lo acquista in seguito.

Fuori abbonamento “Grand Tour. Stagione europea”. Prenotazioni info@teatropubblicoligure.it e cell. 348 2624922

Biglietti e abbonamenti in vendita in teatro un’ora prima dell’inizio di ogni spettacolo. Sempre on line www.mailticket.it.  Per informazioni e prenotazioni: info@teatropubblicoligure.it e cell. 348 2624922.

Informazioni e aggiornamenti su www.teatropubblicoligure.it.

 

(Foto Giovanna Cavallo)

Seguici sui nostri canali