Eventi
SESTRI LEVANTE

Teatro e narrazione al 25° Andersen Festival

Si continua dal 9 giugno con musica, danza, spettacoli per bambini, incontri e molto teatro con: Pino Petruzzelli in Prima nazionale, Alessandro Bergonzoni, Lodo Guenzi, Mario Biagini e momenti di teatro civile con Lella Costa, Paolo Rumiz, Ascanio Celestini e Marta Cuscunà

Teatro e narrazione al 25° Andersen Festival
Eventi Sestri - Val Petronio, 06 Giugno 2022 ore 10:43

Dopo un primo weekend con tutto esaurito per gli eventi del 25° Andersen Festival di Sestri Levante, si continua dal 9 giugno con musica, danza, spettacoli per bambini, incontri e molto teatro con: Pino Petruzzelli in Prima nazionale, Alessandro Bergonzoni, Lodo Guenzi, Mario Biagini e momenti di teatro civile con Lella Costa, Paolo Rumiz, Ascanio Celestini e Marta Cuscunà.

I prossimi appuntamenti

I prossimi appuntamenti con il teatro e la narrazione del 25° Andersen Festival di Sestri Levante saranno dal 9 al 12 giugno.
Giovedì 9 giugno, alle 20.30 ai Ruderi di Santa Caterina, Pino Petruzzelli, in Prima nazionale, ci accompagnerà in un viaggio per La via degli alberi, un nuovo spettacolo prodotto dalla Fondazione Luzzati Teatro della Tosse durante il quale Petruzzelli continua la sua indagine sul rapporto profondo tra uomo e natura con un viaggio attraverso quello che lo scienziato Stefano Mancuso chiama “La nazione delle piante”. Un percorso, dal Nord al Sud dell’Italia, ascoltando la voce degli alberi incontrati sulla via.
Biglietti disponibili su www.andersensestri.it o nei giorni del Festival all’Infopoint del Comune di Sestri Levante.

Venerdì 10 giugno, alle 19.30 nella Baia del Silenzio, Alessandro Bergonzoni, testimonial del 55° Premio Andersen-Baia delle Favole, con le sue Letture da uno spartito delle persone note e meno note metterà in scena una narrazione comica con cui sfiorerà l’orazione civile nel tentativo di interpretare i segni di una contemporaneità sempre più enigmatica e oscura.
Ingresso libero e gratuito.

Venerdì 10 giugno, alle 21.30 nella Baia del Silenzio, il teatro civile continua a essere protagonista con Stanca di guerra, il reading tratto dall’omonimo spettacolo del 1996, in cui Lella Costa, pur offrendo una via d’uscita tra le strettoie della lettura comica, parla di impegno civile, di piccole realtà quotidiane e di grandi tragedie della storia.
Ingresso libero e gratuito.

Sabato 11 giugno, alle 20.00 ai Ruderi di Santa Caterina, continua il teatro civile con Paolo Rumiz e il suo Canto per Europa, un reading-spettacolo musicale che riscrive al femminile l’epica del nostro continente, mescolando mito, viaggio, storia e mistero alle tragedie dell’attualità.
Biglietti disponibili su www.andersensestri.it o nei giorni del Festival all’Infopoint del Comune di Sestri Levante.
Sabato 11 giugno, alle 21.00 nella Baia del Silenzio, per un altro appuntamento di teatro civile, Ascanio Celestini riporta sul palco Radio Clandestina - Roma, le Fosse Ardeatine, la Memoria, nato 22 anni fa dallo spunto del testo di Alessandro Portelli “L’Ordine è già stato eseguito”.
Ingresso libero e gratuito.
Sabato 11 giugno, alle 21.30 nella Baia delle Favole, Lodo Guenzi, con Uno spettacolo divertentissimo che non finisce assolutamente con un suicidio, racconterà il percorso di una persona attraverso la fama, parola quanto mai controversa, può diventare una parabola nella quale più persone possono riconoscersi: la vita delle persone, generalmente, consiste nel sopravvivere lasciandosi dietro macerie. Tutto questo è terribile, ma fa anche ridere.
Biglietti disponibili su www.andersensestri.it o nei giorni del Festival all’Infopoint del Comune di Sestri Levante.

Sabato 11 giugno, alle 21.45 ai Ruderi di Santa Caterina, ancora teatro civile con Marta Cuscunà e il suo È bello vivere liberi! - Premio Scenario per Ustica 2009 - uno spettacolo per riappropriarci della gioia e delle speranze dei partigiani.
Biglietti disponibili su www.andersensestri.it o nei giorni del Festival all’Infopoint del Comune di Sestri Levante.

Domenica 12 giugno, alle 18.30 ai Ruderi di Santa Caterina, Mario Biagini offrirà uno sguardo nuovo su La Ginestra di Giacomo Leopardi restituendo la ricchezza e la bellezza di una delle opere più importanti della letteratura italiana. Seguirà, alle 19.30, un dialogo tra lui e Florinda Cambria per rintracciare il senso collettivo di parole come dignità, solidarietà, consapevolezza e libertà.
Ingresso libero e gratuito.

Domenica 12 giugno, alle 21.30 ai Ruderi di Santa Caterina, Marta Cuscunà torna per chiudere gli appuntamenti di teatro civile con La semplicità ingannata, la storia di una forma di resistenza delle monache del Santa Chiara di Udine nel Cinquecento.
Biglietti disponibili su www.andersensestri.it o nei giorni del Festival all’Infopoint del Comune di Sestri Levante.

L’Andersen Festival è un progetto sostenuto e promosso dal Comune di Sestri Levante e prodotto da Mediaterraneo Servizi.
Su www.andersensestri.it il programma scaricabile dell’Andersen Festival e dell’Andersen OFF.
Consigliamo il pubblico interessato di tenersi aggiornato attraverso la consultazione del sito e delle pagine social dell’Andersen Premio e Festival per eventuali variazioni di programma e ulteriori informazioni di utilità generale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter