Menu
Cerca
Lutto nello Spettacolo

Addio a Milva, la "Rossa" della canzone italiana

Ilvia Maria Biolcati, questo il suo vero nome. Si esibì anche a Portofino negli anni Sessanta e Settanta. A Sanremo il Premio alla Carriera tre anni fa

Addio a Milva, la "Rossa" della canzone italiana
Spettacoli Chiavari - Lavagna, 24 Aprile 2021 ore 10:09

La cantante e attrice aveva 81 anni: viveva nella sua casa di via Serbelloni, a Milano, con la segretaria Edith e la figlia, Martina Corgnati, critica d’arte. Sanremo le aveva tributato il Premio alla Carriera tre anni fa.

La «Rossa» della canzone italiana

Milva durante la sua oltre cinquantennale carriera è riuscita a registrare un grande numero di brani, passando per generi musicali anche molto distanti fra loro con grande carisma interpretativo e vendendo oltre 80 milioni di dischi in tutto il mondo; rimane ad oggi l'artista italiana con il maggior numero di album realizzati, ben 173 tra album in studio, album live e raccolte.

Per il colore dei suoi capelli è anche nota come La Rossa (titolo di una famosa canzone scritta per lei da Enzo Jannacci, al quale dedicò l'omonimo album La Rossa del 1980); il colore caratterizza anche la sua fede politica di sinistra, rivendicata in numerose esternazioni.

Una delle quattro grandi voci femminili italiane degli anni Sessanta e Settanta

Dotata di una voce da contralto molto duttile, capace di sonorità timbriche peculiari, è stata soprannominata la Pantera di Goro, per lo stile e la personalità vulcanica e fiera. La cantante faceva infatti parte del quartetto delle grandi voci femminili italiane degli anni sessanta e settanta, con Mina, la Tigre di Cremona, Iva Zanicchi, l'Aquila di Ligonchio e Orietta Berti, l'Usignolo di Cavriago.

Anche la Legion d'Onore

La sua statura artistica è stata ufficialmente riconosciuta dalle repubbliche italiana, francese e tedesca, che le hanno conferito alcune tra le più alte onorificenze; è l'unica artista italiana ad essere contemporaneamente: Ufficiale dell'Ordre des arts et des lettres (Parigi, 1995), Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale di Germania (Berlino, 2006), Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 2 giugno 2007) e Cavaliere della Legion d'onore della Repubblica Francese (Parigi, 2009).

A Portofino, con Strelher

A Portofino, a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta, sul palcoscenico del Teatrino, diretto a Giorgio Strelher,  Milva si era esibita, insieme ad altri volti noti della musica, dello spetaccolo, e della cultura di quel periodo d'oro.