Spettacoli
danza

Sestri Levante, grande affluenza per la quarta edizione del Festival dei 2 Mari

ll Festival ha visto la partecipazione di 80 allievi provenienti da alcune delle principali accademie del mondo

Sestri Levante, grande affluenza per la quarta edizione del Festival dei 2 Mari
Spettacoli Sestri - Val Petronio, 30 Luglio 2021 ore 12:51

Si conclude oggi, venerdì 30 aprile, la quarta edizione del Festival dei 2 Mari, che dalla sua creazione nel 2018 offre alle nuove generazioni di ballerini la possibilità di allenarsi con i più grandi nomi della danza nazionale e internazionale.

8o allievi provenienti dalle principali accademie

Nonostante la pandemia, anche quest’anno il Festival ha visto la partecipazione di 80 allievi provenienti da alcune delle principali accademie del mondo, tra cui La Scala di Milano, il teatro dell’opera di Vienna, il teatro San Carlo di Napoli. Filo conduttore fra i partecipanti, quindi, un ottimo livello di preparazione, che ha permesso ai maestri di realizzare in pochi giorni le coreografie che daranno vita all’esibizione finale, prevista per questa sera all’arena Conchiglia a partire dalle 21.15.

Maestri che hanno fatto la storia della danza

Fra i maestri, anche questa edizione ha visto la partecipazione di nomi che hanno fatto la storia della danza, tra cui i volti televisivi di Mia Molinari e Garrison Rochelle, l’ex primo ballerino dell’Opera di Dortmund Marco Ferrini, la solista del teatro Bolshoi di Mosca Ekaterina Dalskaja.

Uno scambio culturale con la Russia

Quest’anno, inoltre, segna l’avvio di una nuova sfida per la direzione artistica di Guendalina Fazzini e Maurizio Tamellini: è nato infatti un nuovo gemellaggio con l’accademia russa di Jaroslavl. Una occasione preziosa per dare il via a una nuova tradizione: uno scambio culturale fra i ballerini di Sestri Levante e di Jaroslavl, che potranno scoprire così una realtà diversa, rendendo la danza un tramite fra le culture.

L'esibizione finale degli allievi

Ieri sera presso l’arena Conchiglia, uno dei luoghi più suggestivi della città dei due mari, si è tenuta l’esibizione finale degli allievi. I ragazzi hanno quindi avuto la possibilità di portare in scena la propria arte davanti a un pubblico in un evento conclusivo a ingresso gratuito ma a offerta libera fino a esaurimento posti, ridotti per garantire il rispetto della vigente normativa sanitaria. Il ricavato verrà devoluto in beneficenza alla cooperativa social Il sentiero di Arianna per il progetto Le casette di Chiavari-Rapallo per dare supporto alle persone affette da disabilità nella costruzione di una propria autonomia abitativa.

Un Festival dedicato ai giovani

«Ogni anno abbiamo l’occasione di ospitare professionisti, sia fra i maestri che fra gli allievi – commenta Tamellini -. Il Festival è un momento di gioia, in cui la danza non è soltanto movimento, ma anche espressione pura dell’arte. Vorremmo che Sestri Levante diventasse la casa della danza e faremo in modo di alzare ancora l’asticella nelle prossime edizioni. Il Festival è soprattutto dedicato ai giovani, perché il futuro è il loro e vogliamo mettere la nostra esperienza al servizio delle giovani generazioni».

Parla l'assessore alla Cultura

«Il potere del Festival dei 2 Mari è di regalare a Sestri Levante un momento di incanto in un luogo magico come l’ex Convento dell’Annunziata – dichiara l’assessore alla Cultura Maria Elisa Bixio -. Ogni anno, sono moltissimi i giovani che scelgono la nostra città per cimentarsi in una full-immersion dedicata a vari stili di danza. Una disciplina che non educa soltanto il corpo, ma anche l’anima, sia del ballerino che di chi ha il privilegio di osservarlo muoversi, sotto la guida dei principali nomi della danza internazionale».