Attualità
Il progetto

"Che divina questa commedia!": il film dell'associazione Aperta Parentesi

L’appuntamento con la proiezione a ingresso gratuito al cinema Ariston di Sestri Levante è per oggi, martedì 13 dicembre, alle 17

"Che divina questa commedia!": il film dell'associazione Aperta Parentesi
Attualità Sestri - Val Petronio, 13 Dicembre 2022 ore 09:00

L'associazione di promozione sociale Aperta Parentesi presenta il suo quarto film: “Che divina questa commedia!”: l’appuntamento con la proiezione a ingresso gratuito al cinema Ariston di Sestri Levante è per oggi, martedì 13 dicembre, alle 17.

Il progetto

“Che Divina questa Commedia!” è il frutto di tre corti realizzati in tre laboratori cinematografici differenti, che si sono svolti rispettivamente a Sestri Levante/Casarza Ligure, Chiavari e Rapallo, che hanno coinvolto 26 persone disabili adulte, nell'ambito del progetto ARTE (realizzato da Il Sentiero di Arianna - soggetto responsabile -, Associazione Aperta Parentesi, Il Raggio c.s.c, Mediaterraneo). Attori e troupe sono stati accolti per svolgere i laboratori da diverse realtà del territorio: Villa Sottanis del Comune di Casarza Ligure, il consorzio Tassano Inserimenti Lavorativi, Casette Rosse del comune di Sestri Levante, La spazio Incontro di Casa Gaffoglio a Rapallo, L'auditorium Filarmonica a Chiavari.

Si tratta del quarto progetto cinematografico che l'associazione realizza (“I nostri Promessi Sposi”, “L'isola che non c'è”, “Il viaggio di Ulisse”) e in ognuno uno degli obiettivi è la valorizzare delle bellezze del nostro territorio e per questo le riprese vengono effettuate in paesini, borghi e luoghi significativi del Tigullio.

Quest'anno hanno accolto l’associazione e dato la disponibilità a girare le riprese: Comune di Ne e il direttore del Parco dell'Aveto Paolo Cretta presso le Miniere di Gambatesa (per le ambientazioni dell'Inferno); Villa Rocca del Comune di Chiavari (Selva oscura); Villa Durazzo del Comune di Santa Margherita Ligure (ambientazione purgatorio); Castello di Rapallo (ambientazione purgatorio); B&B Terre di Liguria a Casarza Ligure (ambientazione Paradiso).

Sono in previsione altre proiezioni: presso Villa sottanis, comune di Casarza Ligure  (data da definire); presso il comune di Rapallo (data e luogo ancora da definire); presso il comune di Ne (data e luogo ancora da definire).

Le proiezioni

«L'Associazione sordi del Tigullio ci ha chiesto di proiettarlo presso l'istituto Assarotti  in viale Millo a Chiavari - spiegano dall’associazione Aperta Parentesi -. Pensando possa essere un’occasione formativa per studenti e insegnanti delle scuole superiori, abbiamo inviato l'invito alle scuole superiori di Chiavari, Sestri Levante e Rapallo, ad oggi hanno aderito 250 studenti, e quindi abbiamo organizzato due proiezioni al cinema Mignon di Chiavari il 19 e 21 dicembre 2022 al mattino dedicate solo a loro. Il momento della proiezione al cinema è sempre un momento molto emozionante e di restituzione di tutto l’impegno che i partecipanti hanno impiegato e dei progressi che ognuno ha fatto, chi dal punto di vista espressivo, chi da quello relazionale, in ogni caso pensiamo possa essere un bel momento non solo per chi ne ha usufruito, ma anche per lo spettatore perché dona un messaggio di crescita e speranza. Siamo quindi aperte e disponibili ad organizzare altre proiezioni in caso di richieste. L'ingresso è libero e gratuito: per i gruppi, venendo a conoscenza del numero delle persone interessate, possiamo riservare dei posti. La presenza degli spettatori sarà motivo di gratificazione per i ragazzi e conferma del buon risultato del loro impegno: sarà anche una bella occasione per scambiarci gli auguri di Natale! Il progetto di quest'anno è stato finanziato da Regione Liguria attraverso il progetto ARTE, con risorse a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione e sul programma Regionale Fondo Sociale Europeo ASSE 2 “Inclusione sociale e lotta alla povertà” - Linea 2 – percorso integrato dedicato alla promozione dell’inclusione sociale delle persone svantaggiate attraverso l’accesso alla cultura, alla creazione artistica e allo sport_Sub linea Cultura».

L’associazione Aperta Parentesi

L'associazione Aperta Parentesi nasce nel 2015 con l'obiettivo di sostenere e facilitare l'integrazione sociale di persone disabili o con problemi di disagio sociale. In quest'ottica il laboratorio di cinema ha svolto un ruolo importante, rivelandosi strumento di stimolo all'espressione di sé, all'autostima e alla crescita personale, nonché alla collaborazione e all'incremento della capacità di mettersi in gioco e di rispettare la diversità altrui, lavorando in gruppo.

Presidente: Marta Traversaro. Referente progetto: Maria Tassano.

Seguici sui nostri canali