Cronaca
Coronavirus

Rapallese bloccata in Laos, l'appello della famiglia

La 28enne è intrappolata in Laos assieme ad un'altra cinquantina di italiani, impossibilitati sinora al rimpatrio, mentre l'emergenza Covid-19 si fa sempre più critica

Rapallese bloccata in Laos, l'appello della famiglia
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 28 Marzo 2020 ore 15:10

Di Martina Macchiavello, la ragazza rapallese bloccata in Laos assieme ad un'altra cinquantina di italiani, impossibilitati a rientrare in patria in piena emergenza coronavirus, abbiamo parlato alcuni giorni fa. Ora giunge un nuovo appello, da parte della famiglia, nel formato di lettera aperta, che pubblichiamo integralmente.

Rapallese bloccata in Laos, l'appello della famiglia

"Siamo Monica Sira e Marino, rispettivamente la sorella e i genitori di Martina Macchiavello, cittadina italiana di Rapallo (GE) attualmente bloccata in Laos assieme ad altri 50 connazionali. Certi di interpretare il pensiero di tutte le famiglie coinvolte in questa spiacevole situazione, facciamo appello alle Istituzioni Repubblicane affinché possa essere attivata un'operazione di recupero dei nostri connazionali.
L’appello è rivolto in primis al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Ai mezzi stampa chiediamo di dare voce a questa richiesta di aiuto, diffondendo quanto più possibile la notizia al fine di sensibilizzare le Istituzioni dalle quali oggi come non mai ci aspettiamo un aiuto concreto.

Per favore a tutti voi e a chi può avere voce in merito, chiediamo di non essere lasciati sole. Aiutateci a riportare Martina a casa al più presto.

Ricordiamo che lei ha già tentato 2 volte il rientro avendo tutto il necessario in regola, ovvero biglietti aerei, assicurazione e certificato medico. Nonostante questo in entrambi i casi le è stato respinto l'accesso sull'aereo.
La situazione inizia a essere critica anche dal punto di visto salutare e l'assistenza medica decisamente inadeguata al livello di contagio del Covid-19. Abbiamo fatto già parecchi appelli e speriamo caldamente che questo possa essere il definitivo.

Un grazie a tutti
La famiglia, i parenti, gli amici di Martina"