Menu
Cerca
San Colombano Certenoli

Sul tavolo della Regione la crisi della lavanderia San Giorgio

Decisione unanime in consiglio a San Colombano: in collegamento già molti consiglieri regionali ed anche Pastorino da Roma

Sul tavolo della Regione la crisi della lavanderia San Giorgio
Cronaca Valli ed entroterra, 12 Dicembre 2020 ore 08:07

Arriverà formalmente sul tavolo di Regione Liguria la crisi della lavanderia industriale San Giorgio di Scaruglia, a San Colombano: questa la decisione presa all’unanimità nel consiglio comunale straordinario convocato l’altro ieri. Ma, invero, già nel corso di quella seduta, tenutasi in videoconferenza, numerosi sono stati i consiglieri regionali collegati: Giovanni Boitano, Luca Garibaldi, Sandro Garibaldi, Fabio Tosi e Claudio Muzio, oltre al deputato Luca Pastorino. Il caso dunque approderà all’attenzione degli assessori Benveduti e Berrino in Regione.

Sono 60 i dipendenti in cassa integrazione, e che rischiano di restare senza lavoro in caso di fallimento della lavanderia: le difficoltà erano iniziate già prima dell’emergenza sanitaria, con una crisi di liquidità che aveva costretto l’azienda a pianificare un concordato con le banche. Ma poi ecco arrivare il Covid, e per l’attività che lavora esclusivamente con alberghi e ristoranti, questo ha rappresentato un virtuale stop agli affari, rendendo impossibile pensare di poter rispettare il piano di rientro.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli