Menu
Cerca
Il Sommo Poeta

La Liguria celebra Dante a settecento anni dalla morte

Per i settecento anni dalla morte, tra marzo e giugno una serie di letture dei canti della Divina Commedia, con particolare riferimento ai luoghi e ai personaggi della Liguria.

La Liguria celebra Dante a settecento anni dalla morte
Cultura Chiavari - Lavagna, 24 Febbraio 2021 ore 15:43

Il 14 settembre 1321 Dante Alighieri moriva a Ravenna, dopo una vita travagliata e in gran parte misteriosa, nel corso della quale aveva però scritto la Divina Commedia, una delle opere letterarie più importanti di tutti i tempi, tuttora letta e apprezzata nei cinque continenti.

Gli incontri

In occasione di questa ricorrenza, il Comitato di Genova della Società Dante Alighieri, in collaborazione con la Società Economica di Chiavari e con la Biblioteca Universitaria di Genova e grazie al patrocinio e al sostegno dei Comuni di Chiavari, Cogorno, Genova, Gorreto, Lavagna, Lerici, Neirone, Noli, Rovegno e Voltaggio, organizza una serie di incontri che, tra marzo e giugno, riproporranno la lettura commentata di alcuni dei più attuali e interessanti canti del poema, seguita da conversazioni approfondite, e al tempo stesso divulgative, tenute da qualificati studiosi su alcuni temi generali della Divina Commedia e con particolare riferimento ai luoghi e ai personaggi della Liguria in essa citati, dove appunto si svolgeranno in gran parte gli incontri.

Coinvolti i Comuni della regione

Così spiega la genesi del progetto Enrico Rovegno: “Abbiamo cominciato a lavorare nel 2019 per mettere insieme questo programma. Posso dire che fin da subito il consiglio di presidenza della Società Economica ha colto con estremo favore questa possibilità di collaborazione con la Dante di Genova, della quale da qualche anno sono vicepresidente. Vorrei sottolineare l’impostazione “ligure” espressa nel titolo della programmazione, “Dante, la Liguria e altro”, grazie alla quale abbiamo coinvolto una serie di Comuni dall’estremo levante all’estremo ponente della nostra regione; la scelta divulgativa e non specialistica, la varietà dei temi che mira a interessare un pubblico più vasto, che magari non si è mai accostato prima all’opera di Dante; come pure la scelta di far seguire a ogni conferenza la lettura di un canto della Commedia, che risponde alla convinzione, che il modo migliore di celebrare uno scrittore sia ancora e sempre quello di far risuonare la sua voce”.

Società Dante Alighieri di Genova

A sua volta il Presidente della Società Dante Alighieri-Comitato di Genova, Francesco De Nicola: “L’auspicio è che gli appuntamenti indicati nel calendario qui allegato si possano svolgere alla presenza, sia pure limitata, del pubblico; ma qualora ciò non fosse possibile a seguito della situazione sanitaria del Paese, ogni incontro sarà registrato in un video, nel quale saranno proposti inizialmente anche immagini della città o cittadina ospitante, che sarà messo gratuitamente a disposizione sui siti www.ladantegenova.it e su MeDA Channel che raggiunge i Paesi del Mediterraneo. In seguito i testi delle conversazioni saranno pubblicati in volume, dando così l’opportunità di ritornare con agio sugli argomenti trattati nel corso degli incontri. Vi invitiamo dunque a seguire il nostro programma con la certezza che la vostra conoscenza e il vostro apprezzamento per la Divina Commedia aumenteranno, così come potrete meglio approfondire l’affascinante biografia (spesso divulgata in modo disinvolto e male informato) di Dante Alighieri”.

Il programma: programma definitivo 18 febbraio-1-1

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli