La polemica

Vaccarezza: «Io sto con Giovanni Toti»

Il coordinatore e capogruppo di Cambiamo! interviene a sostegno del presidente ligure dopo la bufera generata dal tweet sugli "anziani non indispensabili allo sforzo produttivo del Paese"

Vaccarezza: «Io sto con Giovanni Toti»
Chiavari - Lavagna, 01 Novembre 2020 ore 17:04

In soccorso del presidente ligure Giovanni Toti, dopo l’imbarazzo (a dir poco) causato dall’improvvido tweet di stamani in cui si definivano “non indispensabili allo sforzo produttivo del Paese” gli anziani morti per colpa del Covid (una sintesi infelice di un post meno brutale e, sebbene comunque molto criticato, di tono obiettivamente diverso, a prescindere da quanto se ne condividano o meno i contenuti), viene il Coordinatore e Capogruppo Regionale di “Cambiamo!”, Angelo Vaccarezza.

Vaccarezza: «Io sto con Giovanni Toti»

«Io sto con Giovanni Toti»: così apre Vaccarezza, che poi spiega, dal suo punto di vista, quanto già illustrato anche da noi al momento della pubblicazione della notizia riguardo quanto accaduto oggi, quella che definisce la «macroscopica incomprensione generata dal Tweet pubblicato poche ore fa dallo staff che gestisce la comunicazione del Governatore della Liguria».

Vaccarezza quindi apre subito «una piccola parentesi alla quale tengo particolarmente: conosco personalmente Giovanni Toti, e in quasi 7 anni di frequentazione, non ha mai avuto una parola fuori posto per nessuno. Si arrabbia, certo, come tutti, ma mai è accaduto che abbia insultato e/o denigrato qualcuno. Detto questo: l’ errore, è innegabile, c’è stato. Ed è stato quello di condensare un articolo editato stamani, dove l’argomento incriminato era spiegato puntualmente e con significato assolutamente contrario a quello recepito, in poche righe di Tweet.
Il senso generato da queste sei righe, ovviamente, è stato completamente ribaltato ed è anche umanamente comprensibile che alla lettura, possa venire interpretato nella maniera più sbagliata e davvero anni luce lontana dalle intenzioni originarie. Proteggere le fasce di età più avanzata limitandone gli orari di uscita fino a che la situazione tornerà alla normalità. Mantenere la normalità per chi lavora e deve necessariamente spostarsi sui territori. Questo il senso. Un articolo che si, è stato pubblicato in maniera sbagliata e di questo il Presidente si è già ampiamente scusato, più di una volta».

Il coordinatore di Cambiamo passa però poi al contrattacco, rispetto ad alcune almeno delle critiche ricevute da Toti, quelle del Partito Democratico: «Ho letto con attenzione e compreso quasi ogni critica. Accetto tutto, ma non il PD, che dovrebbe avere il buon gusto di tacere. È come se un piromane, dopo aver appiccato un incendio, se la prendesse con i Vigili del Fuoco arrivati dopo, mentre si stanno applicando per spegnerlo. Compagni, si può sbagliare un post, ma non la gestione di un sistema sanitario. Quello che in dieci anni avete rivoltato, distrutto, cancellato. Oggi non potete permettervi di fare i paladini di qualcosa che non avete saputo gestire quando avete avuto la possibilità di farlo. Forse noi oggi, e domani, e dopodomani, continueremo a raccogliere critiche, insulti, processi sommari di chi non crederà a quanto adesso scriviamo Ma quello che noi continueremo a fare, per tutti, sarà lavorare, senza sosta, per ricostruire dalle ceneri lasciate da voialtri una Liguria diversa. La Liguria di tutti, la Liguria di Toti», conclude Vaccarezza.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità