Politica
Chiavari

Piste ciclabili, Torchio replica a Cervini

L'intervento del presidente di Partecipattiva

Piste ciclabili, Torchio replica a Cervini
Politica Chiavari - Lavagna, 30 Agosto 2022 ore 08:46

A Chiavari riflettori ancora puntati sul tema “piste ciclabili”. Pochi giorni fa le dichiarazioni di Emilio Cervini. Ora, in risposta a tale intervento, parla Andrea Torchio, presidente di Partecip@ttiva.

L'intervento di Andrea Torchio

«Emilio Cervini, ormai da anni fuori dal Consiglio Comunale di Chiavari, non perde occasione per pontificare e criticare, ma spesso lo fa in maniera poco attenta e precipitosa - dice Torchio -. Cervini tira in causa FIAB chiedendosi perché i rappresentanti dell’associazione che promuove l’uso della bicicletta e dell’ambiente non prenda posizione per criticare i progetti e le realizzazioni delle ciclabili a Chiavari, mentre a Lavagna gli stessi hanno pubblicamente espresso il dissenso sul tracciato appena inaugurato lungo l’Aurelia. Cervini dimentica che la FIAB si è espressa per ben due anni consecutivi riconoscendo a Chiavari il vessillo della bandiera gialla con due bike smile. La valutazione prende in considerazione quattro aree: mobilità urbana (ciclabili urbane/infrastrutture, moderazione traffico e velocità), governance (politiche di mobilità urbana e servizi), comunicazione e promozione, cicloturismo. Nel 2022 è stato confermato il risultato raggiunto l’anno precedente, con particolare attenzione alla comunicazione, per cui abbiamo ricevuto un punto di merito nella valutazione complessiva. “L'obiettivo è ottenere tre bike smile, proprio grazie anche alla realizzazione di due nuovi tratti di pista ciclabile: uno sul lungomare e uno di collegamento con viale Millo per fare in modo che la città possa avere un unico circuito che in grado di collegare il centro con la passeggiata mare e il lungofiume” dichiarò al ricevimento del vessillo lo scorso aprile l’allora Sindaco F.F. Silvia Stanig. Cervini se non ha avuto modo di leggere i volantini distribuiti dall’Amministrazione, può visitare il sito internet del Comune e cercare la “Bicipolitana”, ossia la rete dei percorsi ciclopedonali di Chiavari. E’ un progetto importante che guarda al futuro, all’ambiente e alla promozione di una mobilità sostenibile. In questi giorni, l’Amministrazione, con il Sindaco Messuti, ha dato prova di voler continuare nel solco del lavoro compiuto nei precedenti cinque anni, quando è stata realizzata la prima ciclabile a Chiavari; prima erano stati solo capaci di prometterle. Il progetto complessivo prevede la realizzazione di una rete di precorsi, in parte in sede propria, in parte in condivisione con i pedoni o le automobili (nelle zone 30) che assicuri, per le famiglie che scelgono di spostarsi in bicicletta, la possibilità di raggiungere ogni punto della città in piena sicurezza. Il tutto sarà realizzato garantendo un bilancio dei parcheggi pressoché invariato e con un costo per le casse limitato, grazie agli ingenti finanziamenti messi a disposizione dagli enti sovraordinati. Partecip@ttiva è orgogliosa di essere parte di un’Amministrazione che è stata capace in pochi anni di ottenere la bandiera gialla di FIAB, un vanto che solo altri tre Comuni in Liguria possono vantare».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter