Coronavirus

Il virus nelle RSA del Levante

Alla Canevaro di Zoagli 25 ospiti e 10 addetti del personale sono risultati positivi, alle Due Palme di Sestri il conto è di 27 ma si attendono ancora i tamponi molecolari

Il virus nelle RSA del Levante
Rapallo - Santa Margherita, 25 Ottobre 2020 ore 08:29

Mentre a Genova arrivano i primi pazienti Covid+ in via di guarigione all’interno di strutture residenziali protette, nel Levante la situazione epidemica nel settore delle RSA appare già complicata. Se nel Tigullio sono infatti stati, al netto di quelli refertati in ASL 3, 67 i nuovi contagi registrati ieri, a preoccupare in particolare sono situazioni come quelle alle RSA Canevaro di Zoagli ed alle Due Palme di Sestri Levante.

Il virus nelle RSA del Levante

Nel primo caso sono 25 gli ospiti rivelatisi positivi, oltre a una decina di positività fra il personale, nel secondo il numero è salito a 27, anche se si tratta di positività al test antigenico rapido e si attendono ancora i risultati ufficiali e validati del tampone molecolare. In entrambi i casi la situazione non è ancora sfuggita di mano ed appare relativamente sotto controllo: la maggior parte delle positività è asintomatica o con sintomi lievi, e dalla struttura di Zoagli un solo ospite è stato ricoverato in via precauzionale in ospedale per patologie pregresse concomitanti. A Sestri, invece, sono due gli ospiti delle Due Palme che presentano sintomi febbrili.

Queste situazioni si vanno ad aggiungere a casi come quelli di Camogli, dove la settimana scorsa erano emerse una quindicina di positività fra gli ospiti di Villa San Fortunato a Camogli, senza dimenticare quanto di analogo sta accadendo anche a ponente, dove casi eclatanti come quello di Varazze, dove si sono arrivati a contare sino all’80% di degenti positivi al virus.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità